Un Anno di Ricerche: le tendenze di ricerca degli italiani su Google nel 2018

Ogni giorno le persone si rivolgono a Google alla ricerca di informazioni: da una ricetta per la cena alle curiosità più disparate, dal testo di una canzone a un’idea regalo per il compleanno di un amico. E mentre si avvicina la fine dell’anno, anche noi vogliamo chiudere con un bilancio: quali sono i personaggi, le parole, i luoghi che hanno fatto tendenza in Italia nel 2018? Quali vicende hanno catturato il nostro interesse? Quale la musica, lo sport, lo spettacolo che ha colpito l’attenzione degli italiani negli ultimi 12 mesi?

Oggi annunciamo i risultati di Un Anno di Ricerche 2018, l’appuntamento annuale con cui Google ripercorre da una prospettiva unica i momenti e le tendenze che hanno caratterizzato le ricerche degli italiani sul motore di ricerca nell'anno che si avvia ormai alla conclusione1

É stato un anno di sport, personaggi, eventi politici, momenti coinvolgenti  e - ahimè - di episodi più tristi.

Parole, Persone ed Eventi emergenti

Le persone in tutto il mondo hanno cercato momenti e persone, da Stephen Hawking al matrimonio tra Harry e Meghan. Hanno anche cercato come diventare migliori e come trovare del bene, per esempio "come essere un buon ballerino" o "le cose belle della vita". Nel 2018 infatti, le ricerche contenenti la parola “buono”, in inglese "good", hanno raggiunto i livelli più alti di sempre. Questo è lo spunto che ha ispirato il nostro video annuale di Un Anno di Ricerche.

Le ricerche forniscono insight importanti per chi si occupa di comunicazione e marketing. Mostrano esattamente dove, quando e come i nostri utenti cercano aiuto e informazioni. In un mondo in cui le aspettative delle persone continuano ad evolvere è compito dei brand predirre i bisogni e i desideri dei propri clienti per capire ed essere utile in tutte le circostanze. Su Google.it/2018 potrete curiosare fra le mete di vacanza, le ricette, i “come fare...” e i “cosa significa...” che hanno reso memorabile il 2018 degli italiani su Google. E, perché no, potrete anche andare alla scoperta delle tendenze di ricerca globali.

Tendenze nella moda 2016: i dati Google rivelano che cosa vogliono gli acquirenti