La vlogger di prodotti di bellezza di YouTube Gabriella Lindley, Jonathan Poole, fondatore dell'agenzia di talenti creativi Red Hare Digital e Victor Gibson, responsabile digitale per Liz Earle, hanno lavorato a stretto contatto per sviluppare una collaborazione che ampliasse in modo efficiente il pubblico dei prodotti di bellezza, coinvolgendo anche i fan più giovani. Con una pianificazione studiata nel dettaglio e allo scopo primario di ravvivare l'interazione con il pubblico e stabilire un rapporto basato sulla fiducia, l'iniziativa ha registrato oltre 15.000 commenti su un solo video.

Secondo Victor Gibson di Liz Earle, la strategia di contenuti digitali oggi è un fattore estremamente importante. "Per tutti i brand di prodotti di bellezza, i contenuti rappresentano una leva strategica di importanza cruciale", afferma. "Oggi, produrre contenuti interessanti, istruttivi ed educativi è di vitale importanza, ma altrettanto importante è offrire questi contenuti sulla giusta piattaforma e tramite le giuste creatività".

Se un brand decide di raggiungere i consumatori più giovani, YouTube è la scelta ideale. Victor e il suo team hanno realizzato una collaborazione con l'agenzia di talenti Red Hare Digital, con la vlogger Gabriella Lindley e con altre persone influenti. Gabriella rappresentava un buon punto di partenza per il brand perché non solo aveva un grande numero di iscritti, ma le metriche del canale registravano anche alti livelli di coinvolgimento del pubblico.

"Con Gabriella intendevamo raggiungere un nuovo segmento di pubblico e una nuova generazione", aggiunge. "A tale scopo, per noi era essenziale servirci della piattaforma preferita da questo nuovo pubblico ed entrare nelle conversazioni in modo reale".

Per mantenere il realismo, il team di Liz Earle ha ritenuto cruciale lasciare che Gabriella si occupasse dei contenuti il più possibile. "Intendevamo creare un rapporto a lungo termine. Non si trattava pertanto del semplice posizionamento di un prodotto, ma di una vera e propria immersione nel brand", afferma Victor. "Senza nessun controllo editoriale, abbiamo completamente allentato le redini. Per un brand, è sempre difficile procedere senza controllo. Tuttavia, quando si guarda ai risultati, si capisce che tutto è più reale. Ad esempio, uno dei nostri collaboratori ha proposto un trattamento facciale fatto in casa senza alcuna indicazione da parte nostra. Non credo che avremmo potuto creare un video così utile ed efficiente all'interno dell'azienda".

Per i creatori di contenuto di YouTube, la necessità di trasmettere qualcosa di autentico è importante quanto per i brand. "Lavorare con brand che apprezzi davvero è molto importante", afferma Gabriella, "perché è facile per il pubblico accorgersi del fatto che il brand non ti piace o non lo conosci".

Questo atteggiamento consente di costruire rapporti vantaggiosi per tutti, fattore cruciale per il lavoro di Jonathan. "Credo che i brand si stiano abituando alla collaborazione con i creatori e che i creatori stiano diventando molto bravi a capire le esigenze dei brand", afferma. Qual è il suo consiglio per creare contenuti interessanti e coinvolgenti? "Essere chiari, concisi e anticipare le tendenze. Immergersi in ciò che si sta tentando di raggiungere e collaborare con un creator che aiuti ad agevolare il processo. Questo livello di coinvolgimento dà vita a contenuti migliori e consente di acquistare fiducia in ciò che si propone".

Da vera fan, Gabriella continua a inserire nei video i prodotti Liz Earle, aumentando la copertura organica del brand. "I rapporti a lungo termine consentono di costruire una conversazione migliore con i creatori di contenuto di YouTube", sottolinea Jonathan. Questo genere di affinità continua è ciò che rende vincente una collaborazione.