Di ritorno dal Mobile World Congress 2016 di Barcellona, David Black, MD Branding & Consumer Marketing per il Regno Unito di Google, condivide il suo punto di vista sulla crescita impetuosa del video per dispositivi mobili e su quali passi deve compiere chi si occupa di marketing per entrare in contatto con questo nuovo pubblico.

Il marketing ha sempre avuto l'obiettivo di raggiungere il consumatore giusto, con il messaggio giusto, al momento giusto. Per decenni, abbiamo utilizzato elementi visivi, audio e film per condividere questi messaggi nei modi che consentissero di entrare in contatto con i consumatori. Fino a poco tempo fa, il potenziale dello storytelling attraverso il video era limitato da un pubblico che utilizzava principalmente la televisione e i computer desktop, ma ora non è più così. I dispositivi mobili stanno trasformando il marketing per i brand, con oltre un miliardo di utenti di smartphone in tutto il mondo, assicurano eccellenti risultati ai professionisti del marketing esperti.

Il video è mobile

Con l'attuale ritmo di crescita, a breve il video dominerà completamente il Web: le stime correnti indicano che entro il 2020, il 90% di tutto il traffico Internet sarà assorbito dal video. Il video ha enormi potenzialità e semplicemente non è possibile ignorarlo. Ma video significa anche dispositivi mobili. Mentre gli schermi dei cellulari diventano sempre più grandi, gli hotspot Wi-Fi sono sempre più diffusi ovunque e il costo dei dati scende, il consumo di video da dispositivi mobili aumenta vertiginosamente, con una crescita di oltre il 700% in soli due anni. Attualmente infatti oltre la metà dei contenuti complessivi di YouTube viene fruita su dispositivi mobili e presto il mobile diverrà il formato dominante per il consumo di video online.

I dispositivi mobili hanno trasformato la modalità di creazione e consumo del video

Le scelta dei consumatori sono essenziali per il successo del video online. Le piattaforme come YouTube hanno una natura democratica e consentono a tutti di pubblicare e guardare i contenuti. Il video è inoltre molto coinvolgente e consente agli appassionati di interagire direttamente con i creatori, costituendo community incentrate su un comune interesse. La ricchezza di contenuti e la facilità di accesso si combinano con i dispositivi mobili per creare un mezzo che consenta alle persone di guardare qualsiasi cosa esse desiderino, quando lo desiderano e ogni volta che lo desiderano. E l'impatto di questo nuovo mezzo è stato travolgente. Per due anni di seguito, gli intrattenitori più popolari tra gli studenti americani delle superiori sono stati utenti di YouTube, mentre un sondaggio di Variety lo scorso anno ha rilevato che star come PewDiePie in Svezia e KSI nel Regno Unito sono più popolari tra i millennial delle star di cinema e TV tradizionali.

Il marketing per brand è mobile

Abbiamo di fronte a noi un nuovo pubblico che consuma nuovi tipi di contenuti: per gli inserzionisti che promuovono un brand tutto questo rappresenta una nuova opportunità. Mentre i principi del marketing per brand rimangono immutati, la scelta e il coinvolgimento assicurati dal video online assicurano ai professionisti del marketing nuovi modi per entrare in contatto con i consumatori. Con la strategia giusta e la creatività appropriata, è possibile raggiungere nuovi clienti su larga scala ed incidere sul modo di pensare delle persone nei momenti per loro importanti, generando così risultati misurabili per la propria attività.

Mettersi in mostra, comprendere, velocizzare

Per sfruttare al massimo questa opportunità, sono tre le regole da seguire. Innanzitutto, è necessario mettersi in mostra, ovvero essere presenti dove sono i clienti. YouTube attrae oggi 1 miliardo di utenti al mese, con 400 ore di video caricati al minuto. I clienti sono su YouTube a interagire con i contenuti che più apprezzano. È opportuno quindi prevedere le loro esigenze e i loro desideri ed essere presenti nei momenti per loro più significativi.

Comprendere implica misurare l'impatto utilizzando la ricchezza dei dati forniti dal video per dispositivi mobili. Negli ultimi anni abbiamo appreso molto dai nostri esperimenti, i cui risultati sono stati condivisi in una serie di case study. Più di recente, le campagne per i canali YouTube SortedFood e Copa90 hanno fornito informazioni approfondite sull'importanza di produrre creatività più brevi e specifiche per dispositivi mobili. I risultati hanno mostrato che gli annunci personalizzati per i dispositivi mobili generano un incremento della notorietà del 18% superiore rispetto al valore registrato quando la creatività per il desktop è stata mostrata su un dispositivo mobile.

Infine, è necessaria la velocità perché i consumatori si muovono con rapidità. È possibile iniziare subito utilizzando la creatività per la TV, mentre i formati quali Google Preferred sono in grado di offrire una scorciatoia per il posizionamento a fronte di alcuni dei contenuti più popolari di YouTube. È sufficiente ricordarsi di testare, misurare e ottimizzare e quindi di presentare quanto si è appreso nella prossima campagna. Occorre inoltre guardare al futuro, perché formati quali YouTube 360 e la tecnologia di realtà virtuale come Google Cardboard hanno già aperto orizzonti completamente nuovi per i contenuti coinvolgenti.

Con tutte queste nuove opportunità a disposizione per entrare in contatto con un pubblico profondamente appassionato, i professionisti del marketing possono ottenere risultati mai raggiunti in passato. Applicando le tre regole appena riportate, il video per dispositivi mobili garantirà alle attività commerciali la copertura, l'impatto e i risultati necessari.