Se pensate che i video sui gatti siano quelli più gettonati su YouTube, vi sbagliate. I video di istruzione e apprendimento registrano tempi di visualizzazione 4 volte superiori su questa piattaforma rispetto a quelli che hanno per protagonisti gli animali.1 In occasione della giornata nazionale dedicata agli insegnanti, Malik Ducard, Director of Family and Learning di YouTube, celebra l'ascesa dei cosiddetti "EduTuber", creatori di contenuti educativi, e parla degli spunti che possono trarne i brand.

La mia è una famiglia di docenti: mia madre ha insegnato per decenni a New York, nel South Bronx, e mia sorella era vicepreside in una scuola media di Los Angeles. Quando passeggio per strada con mia madre, è sempre un piacere incontrare uno dei suoi ex alunni, ormai adulto, che avvicinandosi esclama: "Professoressa Ducard, che piacere rivederla!". Lei sorride e ascolta le loro storie con orgoglio e consapevolezza: un insegnante rimarrà sempre un modello di vita.

La giornata nazionale dedicata agli insegnanti ha per me una valenza personale. Insegnare e imparare sono da sempre due delle mie priorità.

L'apprendimento non è solo un trend: è un tratto distintivo di YouTube.

Non avrei mai immaginato che la mia priorità personale avrebbe creato sbocchi professionali su YouTube. Anche se non insegno in una scuola vera e propria, come mia madre e mia sorella, la mia missione in qualità di Director of Family and Learning di YouTube resta quella di istruire e stimolare le menti assetate di sapere. La ricerca di informazioni è una delle tre ragioni principali per cui gli utenti guardano i video su YouTube2. L'apprendimento non è solo un trend: è un tratto distintivo di YouTube.

Imparate qualcosa di nuovo, ogni giorno.

L'apprendimento è il punto focale della missione di YouTube, che si ripropone di dare a ciascuno una voce e mostrargli il mondo. A sostegno di questa missione ci rifacciamo a quattro valori: libertà d'espressione, d'opportunità, d'appartenenza e d'informazione.

Qualsiasi insegnante sa bene che si tratta dei quattro pilastri di un contesto scolastico vincente. Ecco perché su YouTube i contenuti educativi e per l'apprendimento sono aumentati in modo esponenziale negli ultimi anni. Ogni giorno su YouTube si registrano 500 milioni di visualizzazioni di contenuti relativi all'apprendimento3. Gli utenti non si limitano però a guardare, si fanno anche coinvolgere: registriamo 1000 condivisioni di video al giorno4. Gli spettatori attingono a una raccolta di testi più ricca della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti d'America5. Quella di YouTube è però una struttura a livello globale: oltre il 50% dei video educativi vengono caricati al di fuori degli Stati Uniti6

Fonte: dati globali interni di YouTube, 2016.

Che cosa comportano questi dati per i brand e gli inserzionisti? Una volta individuato il modo in cui gli utenti acquisiscono informazioni su YouTube, i brand possono coinvolgere maggiormente gli spettatori proponendo contenuti e annunci educativi.

Ecco tre insegnamenti che i brand possono trarre dai contenuti educativi su YouTube:

1. Partire dal divertimento, o "edu-tainment", intrattenimento educativo

Un buon insegnante sa come alternare il bastone alla carota. Prendete l'esempio di questo insegnante su YouTube, che ha rappato sulle note di un motivo di successo per ravvivare il racconto della guerra civile americana ai suoi studenti. Fate come il prof. Yancey: partite dai contenuti che gli allievi vogliono guardare.

Mad and Losing

Come ci spiega il creator di YouTube RoomieOfficial, "i miei video educativi di maggiore successo si contraddistinguono per l'hook coinvolgente e per gli argomenti insoliti, che possono essere addirittura dei tabù". Per avere una buona riuscita in questa categoria, il canale non deve essere incentrato sull'apprendimento. A volte sono proprio gli intrattenitori a essere i migliori educatori.

StacyPlays, ad esempio, è una creator nel settore dei giochi specializzata in Minecraft. Ha scelto gli argomenti di questo videogioco più apprezzati sul suo canale e li ha trasformati in opportunità di apprendimento grazie a "Minecraft Field Trips". Si tratta di uno show, creato in partnership con YouTube, che consente agli spettatori di vivere le avventure di Minecraft nella vita reale (IRL, in real life).

MINECRAFT IRL! 🚁 - THE MEGA TAIGA

2. Entrare nello specifico con contenuti mirati a rafforzare una specializzazione

Se è l'ideale per migliorare le abilità con Minecraft, YouTube può essere utilizzato anche in altri settori. Sono infatti tantissimi gli utenti che si rivolgono a YouTube per arricchire le proprie competenze professionali. Alcune delle categorie di contenuti in maggiore aumento su YouTube sono correlate a specializzazioni, imprenditoria e piccole imprese.

Il playbook creato da YouTube per gli EduTuber consiglia di non avere paura di trattare argomenti di nicchia per creare ottimi contenuti adatti alle specializzazioni professionali. Come vediamo nel grafico seguente, i video di nicchia ottengono più traffico dalle ricerche in quanto le persone cercano risposte concrete a domande specifiche.

Fonte: dati globali interni di YouTube, 2014.

Invece di creare contenuti su come superare un colloquio di lavoro generico, potreste ad esempio circoscrivere i suggerimenti a un lavoro specifico.EmpowerRN, un canale per infermiere neodiplomate o per chi è interessato a questa professione, offre consigli mirati alle esigenze specifiche di un colloquio:

New Nurse? How to Ace the NURSE INTERVIEW!!!

Prima di registrare il video, chiarite nella vostra mente quali sono le domande a cui volete dare risposta e utilizzate strumenti come Google Trends per concentrarvi sui quesiti più frequenti. Prendete inoltre in considerazione la possibilità di lavorare con un creator di YouTube che sia una risorsa attendibile su questi argomenti. I creator potranno intatti presentarvi ai loro segmenti di pubblico, dare credibilità ai video e garantire che i contenuti trattati siano adeguati alle domande.

3. Trovare il formato giusto: insegnare e imparare insieme, animazioni e altro ancora

Ogni mattina, prima di uscire di casa per accompagnarli a scuola, chiedo ai miei figli quali argomenti di educazione civica, scienze o storia studieranno quel giorno. Poi cerco un video sull'argomento e glielo mostro in macchina durante il tragitto. In questo modo riesco a stimolare il loro interesse per le materie che affronteranno in classe e intanto faccio un ripasso sulle divinità greche e romane.

Di solito, il primo video che appare è un Crash Course, un corso accelerato, che fa parte della selezione Istruzione di Google Preferred. Si tratta di video che propongono la tecnica dell'insegnare insieme, in cui un esperto parla di argomenti specifici di fronte alla videocamera. Ecco un esempio recente di un video di questo genere sugli dei greci e romani:

The Greeks and Romans - Pantheons Part 3: Crash Course World Mythology #9

I video basati sul concetto dell'imparare insieme sfruttano invece una tecnica di insegnamento diversa, in cui il presentatore apprende assieme a chi ascolta. Altri formati da prendere in considerazione sono:

Una volta individuato il formato di apprendimento giusto, è importante restare coerenti. Gli EduTuber di maggiore successo sanno come mettere in evidenza il proprio brand, adottando un regolare programma di caricamento e dando una veste grafica facilmente riconoscibile a ogni nuovo video pubblicato.

La giornata nazionale dedicata agli insegnanti ci ricorda quanto sia apprezzata la pubblica istruzione negli Stati Uniti. La scuola è un punto di partenza fondamentale, in grado di risvegliare la nostra sete di sapere e di scoperta per tutta la vita. Il nostro istinto ci porta a imparare, dandoci l'impulso a spaziare oltre. I video ci danno una marcia in più e mettono a disposizione degli insegnanti materiali didattici da utilizzare in classe. Su YouTube possiamo ora approfondire qualsiasi argomento, scegliendo gli insegnanti preferiti e i ritmi più adatti a noi.

Ora che creator e brand si interessano ai video di apprendimento su YouTube, abbiamo bisogno del loro aiuto. Una delle priorità di YouTube è quella di puntare alla diversificazione di creator e contenuti educativi. Vogliamo incoraggiare l'apporto di EduTuber di origine diversa, in particolare persone di colore e donne. Che si tratti di annunci o di contenuti brandizzati, cercate di variare il più possibile sia le star dei video sia gli studenti.

Vedere la gioia degli ex alunni di mia madre mentre le raccontano con entusiasmo la loro vita non manca mai di stupirmi e di essere fonte d'ispirazione. Provo anche una grande soddisfazione quando constato che oggi i video educativi contribuiscono all'apprendimento su larga scala e in senso positivo. Non ci stancheremo mai di ringraziare insegnanti, EduTuber e chi è sempre a caccia di curiosità perché mantengono vivi i nostri interessi. Un augurio nella giornata nazionale dedicata agli insegnanti.

Per ulteriori consigli, best practice e fonti di ispirazione per creare contenuti educativi su YouTube, consultate Top Strategies for Learning and Educational Content.

Fonti
  • 1,4,6Dati globali interni di YouTube, 2017.
  • 2Rapporto sugli elementi necessari per YouTube, Stati Uniti, gennaio 2017.
  • 3Dati globali interni di YouTube, 2016.
  • 5Dati globali interni di YouTube, 2017; https://www.loc.gov/about/fascinating-facts/.