In collaborazione con il Festival internazionale della creatività Leoni di Cannes e Google, AKQA organizza il concorso Future Lions per il decimo anno.


In dieci anni può succedere di tutto.

Non c'era Facebook, non c'era Twitter e non c'era nemmeno Instagram. Non c'erano gli smartphone, né i tablet. Il termine "smartwatch" non esisteva neppure. Giravamo per le strade alla ricerca di un taxi libero anziché farci raggiungere da un'autovettura di un servizio di trasporto con un semplice tocco sul telefono, prenotavamo stanze d'albergo carissime anziché cercare soggiorni più economici in appartamenti confortevoli.

In dieci anni è successo di tutto.

Quando è stata organizzata la prima edizione del concorso Future Lions, nel 2005, il panorama digitale e quello dei social network erano completamente diversi.

Nessuno di noi avrebbe potuto presagire niente di tutto questo. Eppure c'era qualcuno che lo immaginava e lo stava forgiando ogni giorno. Il futuro è nelle mani di coloro che lo creano.

Questo è lo spirito che animava Future Lions ieri, che lo anima oggi e che lo animerà sempre.

Future Lions celebra le persone che creeranno il futuro.

Per la fucina di idee e innovazione AKQA, era una perfetta opportunità per prendere l'iniziativa e investire nella prossima generazione del settore. Oggi, nel suo decimo anniversario, Future Lions è diventato uno dei seminari più popolari e attesi di Cannes.

Rispetto alla prima edizione, i progetti in gara si sono evoluti straordinariamente: da presentazioni in PowerPoint a elaborati video di case study che illustrano idee potenzialmente in grado di cambiare il mondo. Il primo anno abbiamo ricevuto meno di 35 proposte. Nel 2014 hanno partecipato oltre 1700 team da più di 40 Paesi.

Alcune idee vincenti di Future Lions hanno ispirato i vincitori dei Leoni di Cannes degli anni successivi, permettendo loro concretamente di lasciare il segno nel settore.

Ci sono volute ore e ore e innumerevoli caffè per concepire un'idea come "Netflix Places". Ma ne è certamente valsa la pena. Tanto che è ancora lì nel nostro portfolio a ricordarci ogni giorno di cercare la migliore soluzione possibile e di non smettere mai di essere creativi.

Gabriel T. Garcia & Felipe Sampaio (Art Director & Copywriter di Fred & Farid, vincitori dell'edizione di Future Lions del 2011)

L'obiettivo della prima edizione del concorso era semplice: inventarsi un'idea che cinque anni prima il brand scelto non avrebbe potuto realizzare. Quest'obiettivo è rimasto invariato per un decennio. Ma l'innovazione sta dilagando a ondate più forti e veloci che mai. Oggi, cinque anni sono una vita.

Quest'anno abbiamo ridotto l'arco temporale di riferimento da cinque a tre anni fa e sfidiamo gli studenti a trovare idee ancora più innovative e rivoluzionarie. Il mondo è in continua evoluzione e noi dobbiamo tenergli testa.

Portando concretamente alla ribalta progetti innovativi e rivoluzionari, il concorso Future Lions ha davvero battuto l'industria in termini di creazione della comunicazione di domani. Il nostro team ha avuto l'onore di essere selezionato tra i pochi vincitori e siamo lieti di affermare che questo evento è stato il trampolino di lancio della nostra carriera.

David Svedenström, Ludwig Hallstensson e August Östberg (creativi di AKQA, vincitori dell'edizione di Future Lions del 2014)

Alla luce di quello che è emerso nei primi dieci anni, possiamo solo immaginare quello che ci riservano i prossimi dieci e non potremmo esserne più entusiasti. Ecco una carrellata di alcuni dei partecipanti che si sono distinti negli ultimi dieci anni:

  1. Google Gesture (2014) - David Svedenström, Ludwig Hallstensson e August Östberg
  2. Awaken by Amazon (2013) - Tatsuki Tatara, Konomi Tashiro, Tomoki Hayashida, Taichi Nihei e Kenji Shimo
  3. Bing Automatic (2012) - Christopher Sheldon, Marybeth Ledesma, Nadia Hyder e Nick Maschmeyer
  4. Netflix Places (2011) - Gabriel T. Garcia & Felipe Sampaio
  5. A Penguin's Tale (2010) - Peter Ammentorp e Nicolai Villads
  6. IKEA (2009) - Gian Jonathan e Wai Wa
  7. Starbucks Signature (2008) - Karen Gereffi e Katy Graham
  8. 1-800 Flowers (2007) - Gabriel Cheung e Adam Schaffer

Sono aperte le iscrizioni al concorso Future Lions 2015 che si chiuderanno il 15 aprile 2015. Se sei pronto, è giunto il momento di "fare la tua mossa". Futurelions.com.

- Rei Inamoto, Chief Creative Officer, AKQA