Grazie ai dispositivi mobili, i video online sono sempre on demand: le persone possono guardarli praticamente ovunque, in qualsiasi momento e su qualsiasi schermo. Questo significa più opportunità per raggiungere i consumatori. Un nuovo studio di Flamingo e Ipsos Connect rivela come le nuove abitudini di consumo dei video online possano aiutarti a raggiungere il tuo pubblico.

In passato, i contenuti video erano destinati allo schermo del televisore. Se le persone volevano guardare una partita, commuoversi davanti a una commedia romantica o sapere che cosa stava accadendo nel mondo, dovevano prendere il telecomando e fare zapping.

Con l'avvento dei dispositivi mobili, tutto ciò è cambiato: ora gli spettatori possono sintonizzarsi praticamente ovunque e in qualsiasi momento. Secondo un recente studio, un adulto su tre di età compresa fra i 18 e i 54 anni utilizza lo smartphone come dispositivo principale per guardare video online.1

Queste nuove abitudini degli spettatori hanno cambiato la natura della visione da casa. Metà degli utenti che guardano video su YouTube dallo smartphone lo fa tra le mura domestiche.2 Tuttavia, il fatto che le persone possano guardare video sul dispositivo mobile non significa che questo sia l'unico mezzo utilizzato. Infatti, il tempo che le persone trascorrono guardando YouTube su uno schermo TV è più che raddoppiato da un anno all'altro.3

Un adulto su tre di età compresa fra i 18 e i 54 anni utilizza lo smartphone come dispositivo principale per guardare video online.

Per raccogliere ulteriori informazioni sul ruolo che hanno oggi i video online nella vita delle persone e sulle implicazioni per i brand, Google ha collaborato con Flamingo e Ipsos Connect per condurre un sondaggio e intervistare i consumatori sulle loro abitudini riguardo al consumo di video. È emerso che le persone utilizzano schermi diversi per vari motivi, compreso il tipo di contenuti video.

Sia che vogliano conoscere tutto su un particolare look o sapere chi ha vinto l'Oscar la notte scorsa, gli utenti che guardano video YouTube su argomenti quali bellezza, moda4,intrattenimento e cultura pop5 preferiscono farlo dallo smartphone. "Il giorno successivo alla notte degli Oscar, ho guardato un video del tipo "il meglio della notte scorsa" mentre tornavo a casa dal lavoro", afferma Jim di New York.

"Mentre mi trucco, mi piace guardare sul cellulare video di blogger che parlano di bellezza", afferma Veronica di Chicago. "È come parlare con un'amica mentre mi preparo."

L'avvento dei dispositivi mobili ha cambiato il modo in cui guardiamo i video | Inserzionisti YouTube

Per guardare video di viaggi6 e sul cibo7, le persone utilizzano prevalentemente il computer o il laptop. "Ho guardato un video sulla Patagonia sul computer", afferma Kylie di New York. "Avevo già acceso il computer per controllare la posta e mi è arrivato via email".

Le persone che guardano video di YouTube su argomenti quali bellezza, moda, intrattenimento e cultura pop preferiscono farlo dallo smartphone.

La TV, comunque, è ancora lo strumento più frequentemente utilizzato per le notizie8, lo sport9, e i programmi di genere comedy10. Per alcuni intervistati, la visualizzazione di gruppo è ideale sugli schermi più grandi. "Guardiamo molti video insieme quando abbiamo ospiti, prevalentemente video di YouTube divertenti o di intrattenimento", dice Paul di Chicago. "Un nutrito gruppo di amici verrà a trovarci e faremo a turno per mostrare ciascuno i suoi video preferiti sulla TV".

Implicazioni per il tuo brand

Il passaggio dei consumatori ai dispositivi mobili crea molte nuove opportunità che ti consentono di proporre il brand al tuo pubblico. Ecco due modi in cui affrontare l'attuale panorama dominato dalle preferenze e dalle tendenze dei video online:

  • Seguire i video: i tuoi consumatori seguono le loro passioni con i video online, dallo smartphone ai computer, fino alla TV. Poniti le seguenti domande: le persone possono guardare i tuoi video su tutti i dispositivi? Hai una visione olistica riguardo alla possibilità di guardare i video su qualsiasi schermo?
  • Capire il contesto: pensa a ciò che accade nel momento in cui i consumatori guardano il tuo annuncio. Dove si trovano? Che cosa fanno? Che dispositivo utilizzano? Immaginati quale potrebbe essere il loro stato d'animo in quel momento e scegli di conseguenza il formato, la lunghezza e il posizionamento migliori per il tuo annuncio.

Guarda questo video per ulteriori informazioni su come adattare i tuoi contenuti video online per raggiungere i tuoi consumatori:

La prossima frontiera dei video per dispositivi mobili | Inserzionisti YouTube

Fonti
  • 1 Google/Ipsos Connect, "Cross-device Viewing Behavior Study" (studio sul comportamento di visualizzazione su più dispositivi), Stati Uniti, n=2397, studio condotto su adulti di età compresa tra 18 e 54 anni che si collegano a Internet almeno una volta al mese e guardano video online, febbraio 2016.
  • 2 Dati YouTube, 2016.
  • 3 Google/Ipsos Connect, "Cross-device Viewing Behavior Study" (studio sul comportamento di visualizzazione su più dispositivi), Stati Uniti, n=2091, studio condotto su adulti di età compresa tra 18 e 54 anni che visitano YouTube almeno una volta al mese, febbraio 2016.
  • 4 Google/Ipsos Connect, "Cross-device Viewing Behavior Study" (studio sul comportamento di visualizzazione su più dispositivi), Stati Uniti, n=580, studio condotto su adulti di età compresa tra 18 e 54 anni che si collegano a Internet e guardano contenuti YouTube su bellezza e moda almeno una volta al mese, febbraio 2016.
  • 5 Google/Ipsos Connect, "Cross-device Viewing Behavior Study" (studio sul comportamento di visualizzazione su più dispositivi), Stati Uniti, n=569, studio condotto su adulti di età compresa tra 18 e 54 anni che si collegano a Internet e guardano contenuti YouTube di intrattenimento e cultura pop almeno una volta al mese, febbraio 2016.
  • 6 Google/Ipsos Connect, "Cross-device Viewing Behavior Study" (studio sul comportamento di visualizzazione su più dispositivi), Stati Uniti, n=1984, studio condotto su adulti di età compresa tra 18 e 54 anni che si collegano a Internet e guardano contenuti di viaggi almeno una volta al mese, febbraio 2016.
  • 7 Google/Ipsos Connect, "Cross-device Viewing Behavior Study" (studio sul comportamento di visualizzazione su più dispositivi), Stati Uniti, n=2171, studio condotto su adulti di età compresa tra 18 e 54 anni che si collegano a Internet e guardano contenuti su cibo e ricette almeno una volta al mese, febbraio 2016.
  • 8 Google/Ipsos Connect, "Cross-device Viewing Behavior Study" (studio sul comportamento di visualizzazione su più dispositivi), Stati Uniti, n=2328, studio condotto su adulti di età compresa tra 18 e 54 anni che si collegano a Internet e guardano contenuti di notizie almeno una volta al mese, febbraio 2016.
  • 9 Google/Ipsos Connect, "Cross-device Viewing Behavior Study" (studio sul comportamento di visualizzazione su più dispositivi), Stati Uniti, n=1919, studio condotto su adulti di età compresa tra 18 e 54 anni che si collegano a Internet e guardano contenuti di sport almeno una volta al mese, febbraio 2016.
  • 10 Google/Ipsos Connect, "Cross-device Viewing Behavior Study" (studio sul comportamento di visualizzazione su più dispositivi), Stati Uniti, n=2328, studio condotto su adulti di età compresa tra 18 e 54 anni che si collegano a Internet e guardano contenuti di genere comedy almeno una volta al mese, febbraio 2016.