YouTube aiuta le mamme moderne sotto molti aspetti: dai consigli per i genitori all'intrattenimento durante i pochi e impagabili momenti di tempo libero.

Internet ha da poco festeggiato il suo 25º compleanno ed esiste già un'intera generazione di adulti abituati fin dalla nascita a essere sempre connessi con il resto del mondo. Un po' alla volta, questi "nativi digitali" diventano genitori e quando hanno bisogno di un consiglio o informazioni, ricorrono quasi sempre a Internet.

Diventare genitori nell'era digitale

Non c'è niente di più angosciante e allo stesso tempo emozionante che prepararsi alla nascita di un figlio e passare per le mille tappe obbligatorie di una gravidanza. Fin dal primo trimestre, i dati di ricerca di YouTube ci offrono molte informazioni sull'evoluzione dei pensieri e delle preoccupazioni delle mamme in dolce attesa. Dall'alimentazione appropriata ai migliori corredi e porta bebè, le mamme cercano informazioni durante tutte le fasi della gravidanza e anche in seguito (curiosità: il 26 settembre è il compleanno più comune nel Regno Unito1, per cui abbiamo calibrato il grafico in modo tale da mostrare che, durante quel periodo, riscontriamo effettivamente un volume di ricerca superiore alla media).

Le ricerche spaziano dall'ambito più generale fino a temi molto specifici, da domande esistenziali fino a questioni quasi irrilevanti: da "Come devo alimentare mio figlio?" a "Quali lenzuola devo comprare?". Qualunque siano la situazione e le necessità specifiche dei genitori, le mamme moderne sanno che su YouTube possono trovare molto di più di una semplice risposta, grazie a video ricchi di esperienze reali e dimostrazioni pratiche.

Consigli su richiesta e in movimento

Per capire meglio come i video online si adattano ai ritmi frenetici delle mamme del Regno Unito, a luglio del 2016 abbiamo sviluppato un progetto di ricerca con la collaborazione di Ipsos. Le risposte al sondaggio mostrano che l'84% delle mamme che si connettono a Internet nel Regno Unito utilizzano YouTube,2 e che la comodità è uno dei fattori chiave dei loro schemi di utilizzo. Le mamme hanno mille impegni giornalieri, perciò la possibilità di ottenere delle risposte su uno schermo sempre a portata di mano ha un valore incalcolabile. Ecco perché le mamme di bambini piccoli guardano YouTube prevalentemente sui dispositivi mobili3. Le ricerche relative ai neonati e all'educazione dei figli realizzate su dispositivi mobili sono aumentate del 20% anno dopo anno4, il che dimostra quanto sia importante per le mamme avere accesso alle informazioni ovunque si trovino.

Imparare a essere un genitore richiederà sempre molto tempo, ma, offrendo accesso ai consigli da diversi dispositivi, YouTube risponde a una necessità reale e impellente di molti genitori.

Affidabile e divertente

Ci sono molti contenuti disponibili su YouTube e molti buoni motivi per guardarli. I risultati del sondaggio mostrano che il 51% delle mamme che guardano YouTube 5 visualizza più contenuti rispetto a due anni fa e lo fa in vari momenti, in base a bisogni diversi. Il motivo più comune riscontrato è l'intrattenimento, sia per le mamme 6 da sole sia in compagnia della famiglia, seguito dal bisogno di informazioni.

Secondo le intervistate, oggi YouTube è la terza fonte online più utilizzata per trovare consigli e suggerimenti sull'educazione dei figli: il 33% delle mamme che guardano YouTube 7 afferma di guardare video tutorial almeno una volta a settimana.

I canali di creator come SACONNEJOLY e le community quali Channel Mum condividono informazioni inestimabili e servono da forum in cui le mamme possono rivolgere domande, imparare l'una dall'altra e godersi quella sensazione di complicità e di condivisione di esperienze durante questa nuova fase della loro vita, che altrimenti potrebbe risultare piuttosto solitaria.

Guidare le mamme lungo il percorso di acquisto

Che debbano comprare qualcosa per sé stesse o uno degli innumerevoli articoli per i propri figli durante la crescita, le mamme prendono continuamente decisioni di acquisto. In base ai dati a nostra disposizione, il 66% delle mamme che hanno affermato di essere state aiutate da YouTube durante un percorso di acquisto ha comprato qualcosa dopo avere guardato un video; inoltre le mamme utilizzano la piattaforma durante tutte le fasi del ciclo di acquisto, dalla ricerca di prodotti a quella di assistenza e consulenza post-vendita8.

Grazie all'uso di indicatori comportamentali, gli inserzionisti possono raggiungere le mamme su YouTube ovunque esse siano e possono coinvolgerle lungo tutto il percorso cliente, dalla considerazione del prodotto alla conversione. Per i brand, le famose selezioni Educazione dei figli di YouTube rappresentano anche un punto di incontro naturale, in cui le attività possono incrementare la propria notorietà e iniziare a creare i legami necessari per fidelizzare i clienti a lungo termine. Grazie a utili contenuti, apprezzati dalle mamme, un'ampia scelta di possibilità di targeting e un pubblico in costante aumento, YouTube offre agli inserzionisti la possibilità di comunicare con una community sempre più numerosa e di ispirare e influenzare alcune delle molteplici decisioni di acquisto prese ogni giorno dagli utenti.

Fonti
  • 1 Office for National Statistics, medie giornaliere relative agli anni dal 1995 al 2014
  • 2 Google/Ipsos Connect, UK YouTube Women and Mums Online Study, luglio 2016, campione totale del sondaggio = 5000 persone
  • 3 Google/Ipsos Connect, UK YouTube Women and Mums Online Study, luglio 2016, campione totale del sondaggio = 5000 persone; riferito alle madri che hanno guardato YouTube almeno una volta.
  • 4 Dati interni di YouTube del periodo agosto 2015 - luglio 2016 comparati con quelli del periodo agosto 2014 - luglio 2015
  • 5 Google/Ipsos Connect, UK YouTube Women and Mums Online Study, luglio 2016, campione totale del sondaggio = 5000 persone; riferito alle madri che hanno guardato YouTube almeno una volta.
  • 6 ibid
  • 7 ibid
  • 8 Google/Ipsos Connect, UK YouTube Women and Mums Online Study, luglio 2016, campione totale del sondaggio = 5000 persone