YouTube ha cambiato il modo di guardare i video. Il passaggio dal consumo passivo dei contenuti all'interazione attiva con tali contenuti e con i creator che li hanno prodotti ha un notevole impatto sull'intrattenimento, sul branding e sul comportamento. Alcuni grandi nomi dell'universo YouTube possono offrire numerosi consigli e indicazioni tanto ai singoli utenti quanto ai brand, per aiutarli a raggiungere i propri obiettivi su questa piattaforma.

Coinvolgi il tuo pubblico

"Condividere le mie esperienze personali potrebbe essere molto utile agli altri. Ne varrebbe già la pena se fosse utile a una sola persona, figuriamoci allora quanto è importante, dal momento che può essere utile a centinaia e persino a migliaia di persone", spiega Thomas Ridgewell. Conosciuto su YouTube con il soprannome TomSka, vanta oltre 3,5 milioni di iscritti al suo canale e, come tutti, è consapevole dell'importanza fondamentale della sincerità. Su YouTube l'onestà e l'affidabilità sono le basi della fiducia, del coinvolgimento e della fidelizzazione del pubblico.

La pertinenza dei contenuti è un altro fattore che garantisce l'attrazione e il coinvolgimento degli spettatori. Argomenti di tendenza o eventi ricorrenti come la Coppa del Mondo o la stagione dei festival estivi possono rappresentare la scintilla dell'ispirazione che attrae il pubblico.

Se le principali priorità sono la sincerità e la pertinenza, i contenuti su YouTube non devono necessariamente essere "glamour" per essere attraenti. L'attrattiva è determinata soprattutto dalla franchezza, dalla rapida evoluzione e dalla consapevolezza che si tratta di contenuti generati dagli utenti. Anche i brand affermati sono autorizzati a lasciarsi andare sotto questo aspetto. "Se dobbiamo essere rapidi e creare contenuti pertinenti per uno specifico momento", osserva Geoff Seeley, Global Communications Planning Director di Unilever, "a volte il prodotto non sarà così ricercato".

Siamo direttamente condizionati da tutto quello che dice il nostro pubblico. Diversamente dai programmi televisivi, che apportano solo lievi modifiche nella stagione successiva, noi ascoltiamo continuamente i desideri del nostro pubblico e ci adattiamo ad essi.

Sammy Albon, NikiNSammy

Amplia il tuo pubblico

Uno degli aspetti effettivamente rivoluzionari di YouTube è la capacità di reagire alle esigenze, ai desideri e alle opinioni degli spettatori. Per creare un seguito su YouTube, innanzitutto occorre ascoltare il pubblico. Per migliorare i contenuti futuri, il creator può accedere a un'ampia gamma di dati che permettono di rilevare chi sono gli spettatori e dove abbandonano i contenuti. Ma le informazioni non si limitano all'analisi statistica; gli utenti di YouTube esprimono le proprie opinioni tramite commenti sulla piattaforma e altri canali di social media. "Siamo direttamente condizionati da tutto quello che dice il nostro pubblico. Diversamente dai programmi televisivi, che apportano solo lievi modifiche nella stagione successiva, noi ascoltiamo continuamente i desideri del nostro pubblico e ci adattiamo ad essi", afferma Sammy Albon di NikiNSammy, che vanta ben 140.000 iscritti in progressivo aumento.

I creator di YouTube più famosi, come Sammy e il suo gemello Niki, non si limitano ad aspettare il coinvolgimento, lo chiedono. Questo approccio è altrettanto vitale per i brand. Vengono utilizzate tecniche come la promozione degli hashtag, la richiesta di video di risposta degli utenti e l'invito a inviare commenti tramite interazioni con i social media. Gli inviti all'azione possono stimolare le iscrizioni, le condivisioni e l'attività incrociata con altre piattaforme. Per aumentare ulteriormente il coinvolgimento, i creator possono rimandare attivamente il pubblico ad altri contenuti. Ad esempio, un video potrebbe includere annotazioni che permettono agli utenti di accedere con un clic ad altre risorse online o ad altri canali YouTube ospitati dal creator.

Infine, la regolarità e l'affidabilità garantiscono l'ampliamento del pubblico, perché permettono di soddisfare la "fame" di nuovi video degli utenti. Questo approccio, inoltre, contribuisce all'ottimizzazione del posizionamento sulla rete di ricerca, in quanto l'algoritmo favorisce i caricamenti frequenti e regolari. Molti creator definiscono una pianificazione dei caricamenti con largo anticipo e pubblicano i contenuti in uno o più giorni specifici della settimana, in modo che i fan sappiano esattamente quando sintonizzarsi per guardare i propri personaggi preferiti.

Entra a far parte della community

Per creare lo spirito della community, occorre innanzitutto conoscere il pubblico. È possibile farlo in modo virtuale, approfondendone la conoscenza tramite le analisi, ma gli eventi dal vivo favoriscono sempre di più le opportunità di concreti scambi faccia a faccia.

Un altro metodo imbattibile è la promozione di altri creator. "La community è enorme. I video possono essere creati individualmente o collettivamente, ma tutti si sostengono reciprocamente", afferma Zoella, il fenomeno di YouTube con oltre 8 milioni di iscritti. "È bello perché abbiamo un interesse comune". Thomas (detto TomSka) conferma: "Diversamente dagli studi cinematografici rivali, due creator di YouTube possono collaborare semplicemente perché lo desiderano".

La tecnica della collaborazione non viene utilizzata solo dai singoli creator; è molto diffusa anche tra i brand. "Collaboriamo con talenti di YouTube eterogenei. Hanno modi diversi di creare e presentare i propri film", spiega Geoff Seeley di Unilever. "Se hanno compreso l'essenza dei nostri brand, possono presentarli come vogliono". Dal momento che il canale All Things Hair di Unilever raggiunge oltre 15 milioni di visualizzazioni di video, gli altri brand farebbero bene a fare proprie queste strategie vincenti.