Quali conclusioni possiamo trarre dal Mobile World Congress 2016? Dal 5G alla realtà virtuale: il mobile è tutto. Resoconto e commenti di Myriam Debahy, Tech Industry Analyst per Google, sulle quattro giornate di full immersion tecnologica nella capitale catalana.

Che cosa speravi di trovare al Mobile World Congress (MWC)? Spunti per riflettere e agire? Un'esplorazione del mondo mobile di domani? Nuovi contatti?

Sono venuta qui soprattutto perché mi interessava avere una panoramica dell'ecosistema mobile. Le innovazioni del futuro dipendono anche dagli sviluppi in ambito aziendale (provider Internet B2B, fornitori e così via), che noi, come clienti finali, raramente abbiamo occasione di esaminare quotidianamente. L'MWC è un evento unico a cui partecipano le aziende del settore mobile per presentare le loro ultime innovazioni e dar vita a nuove partnership. Questa fiera mi offre l'opportunità di immergermi nella tecnologia del futuro e anche negli ambienti di vita di domani, tra cui le case, le auto e i negozi.

Qual è stato l'argomento di conversazione sugli smartphone più gettonato durante l'MWC: i dispositivi o le funzioni? Oppure entrambi?

A parte LG, che ha presentato il primissimo smartphone modulare con componenti intercambiabili, non sono state annunciate innovazioni tecnologiche significative per i dispositivi. La principale rivoluzione nell'ambito dei dispositivi mobili dovrebbe riguardare il modo in cui li utilizziamo, in particolare la loro interazione con l'ecosistema di oggetti connessi. Volvo ha presentato un sistema che chiuderà e aprirà le portiere dei veicoli tramite un'app per dispositivi mobili a partire dal 2017. Anche i pagamenti verranno digitalizzati. Inoltre, la prossima estate MasterCard lancerà un sistema di riconoscimento facciale per rendere sicure le transazioni eseguite da dispositivo mobile.

Come faranno i consumatori a essere sempre stimolati a cambiare il modo in cui utilizzano i dispositivi mobili alla luce di sviluppi quali la realtà virtuale, le fotocamere a 360° e la stampa connessa?

MWC ha dato conferma dei nuovi utilizzi dei dispositivi mobili attualmente in via di sviluppo, come la fotocamera a 360° e la realtà virtuale.

La realtà virtuale è stata al centro di varie dimostrazioni e di numerosi dibattiti. La fiera ha consentito di scoprire diversi modelli di cuffie per la realtà virtuale, quali le Samsung Gear VR e le cuffie LG, che possono essere collegate al nuovissimo G5. Anche HTC ha annunciato una data di lancio e il prezzo delle sue cuffie Vive.

E questo è solo l'inizio. Lo sviluppo del 5G è destinato a favorire la nascita di nuovi utilizzi, ad esempio la realtà virtuale immersiva tramite cuffie 3D o i video a 4K.

Velocità massima di 10 GB/s, film in full HD scaricati negli smartphone in pochi secondi, streaming 3D 8K: la sperimentazione del 5G è in fase avanzata e la Corea del Sud promette che sarà disponibile per le Olimpiadi invernali del 2018. Allora, il 5G ti convince?

Il 5G ha stimolato un vivo dibattito all'MWC 2016. Il suo lancio commerciale non è previsto prima del 2020 in Europa. Tuttavia, sono in atto rapidi sviluppi in termini di tecnologia e standardizzazione attraverso partnership pubbliche/private. Dagli operatori ai subappaltatori, erano presenti tutte le maggiori aziende dell'ecosistema. Anche Nokia ha sfruttato l'evento per fornire più informazioni, per la prima volta da quando è stata acquisita da Alcatel-Lucent, sulla sua strategia per il 5G e l'Internet delle cose.

Gli smartphone sono sempre al centro dell'attenzione. E per quanto riguarda i tablet? Qualche novità?

Quest'anno non ci sono state innovazioni importanti per i tablet. È stato il PC invece a ritornare in scena, in particolare con il PC 2-in-1 MateBook di Huawei. Questo tablet, dotato di apposita tastiera meccanica separabile, unisce alla mobilità di uno smartphone la potenza di un laptop.

La mobilità non si limita ai dispositivi mobili. Anche il settore automobilistico, la domotica e la sanità connessa sono tendenze profondamente radicate. In che modo erano rappresentate all'evento?

In linea con la forte tendenza già emersa all'MWC 2015, gli oggetti connessi sono stati molto presenti anche quest'anno, in particolare per quanto riguarda gli orologi connessi e altri accessori indossabili. Inizialmente sviluppati per essere utilizzati in attività sportive, gli accessori connessi hanno molte altre applicazioni. Ad esempio, MasterCard ha presentato diversi bracciali per i pagamenti contactless nei negozi.

Anche nel settore automobilistico ci sono stati numerosi annunci. Uno di questi riguardava il lancio imminente del sistema in-car SYNC di Ford in Europa, che consente di controllare la musica e le chiamate tenendo le mani sul volante. È inoltre in grado di leggere a voce alta i messaggi e controllare le app per dispositivi mobili con semplici comandi vocali. Parallelamente, Qualcomm ha dotato le auto Mercedes di un sistema wireless per scaricare i dati sul comportamento dell'auto in tempo reale, con l'ausilio di termocamere orientate sulle ruote. L'analisi dei dati in tempo reale consente di prendere le decisioni più rapidamente.

Per riepilogare, quali sono le tue considerazioni complessive sull'MWC 2016? Sei interessata alla fiera del 2017?

A differenza degli anni precedenti, l'MWC 2016 si è rivelato piuttosto carente in termini di innovazioni nei terminali mobili. Organizzato intorno al tema "Il mobile è tutto", l'MWC 2016 ha messo al primo posto la realtà virtuale e il 5G. Abbiamo anche osservato lo sviluppo dell'utilizzo di sottoprodotti, quali la pubblicità e l'm-commerce.

L'MWC rimane un appuntamento fondamentale per le aziende dell'ecosistema mobile. In questo evento confluiscono operatori, fornitori, produttori di terminali mobili e provider Internet per dar vita a nuove partnership e consolidare quelle esistenti, come dimostrano i principali annunci di quest'anno a tutti i livelli: 5G e connettività, realtà virtuale e Internet delle cose.

Considerata la velocità con cui si evolve la tecnologia, sono decisamente curiosa riguardo al convegno del 2017, che sarà l'anno dei primi test del 5G in Europa. Il 5G avrà un ruolo determinante nella rivoluzione dell’Internet delle cose e aprirà la strada a nuovi utilizzi, come la possibilità di guardare i video ad altissima definizione. Il futuro sembra roseo per i prossimi eventi MWC.