Agli inizi gli acquisti programmatici erano scambi aperti e offerte in tempo reale, ma di passi avanti ne sono stati fatti. Oggi i metodi di acquisto programmatico soddisfano le esigenze dei brand ed è disponibile una gamma molto più vasta di spazi pubblicitari nella Rete Display, sulla piattaforma mobile e nei video. Con tassi di crescita così elevati sia per il mobile che per i video, gli acquisti programmatici a breve potrebbero soddisfare la maggior parte delle richieste di spazio pubblicitario su tutti i dispositivi.

In che modo i brand possono cogliere le opportunità nel momento in cui si presentano e garantire la propria presenza su tutti i dispositivi e canali? Gli acquisti programmatici aiutano i brand a coinvolgere il pubblico in qualsiasi momento. L'impressione ideale per una campagna orientata al brand potrebbe essere registrata su uno smartphone, un tablet o un computer desktop, attraverso la Rete Display, il Web mobile, acquisti in-app o video. Con questa copertura su tutti i dispositivi, canali e formati, gli acquisti programmatici possono far decidere in tempo reale di mostrare un annuncio video per cellulari a un utente e un annuncio display su un tablet a un altro utente, a seconda di ciò che genera il maggiore impatto.

La crescita di spazi pubblicitari premium disponibili attraverso gli acquisti programmatici garantisce anche ai brand la possibilità di entrare in contatto con i segmenti di pubblico in ambienti sicuri. Con la nascita di nuovi spazi pubblicitari disponibili in maniera programmatica, ad esempio la TV lineare, i brand possono migliorare le proprie campagne utilizzando formati di grande impatto. In un futuro non troppo lontano, le organizzazioni potranno utilizzare gli acquisti programmatici per valutare spazi pubblicitari premium simili con le stesse condizioni rispetto a tutti gli altri canali media e avranno una flessibilità ancora maggiore per raggiungere la persona giusta nel contesto giusto e al momento più opportuno

I consumatori non pensano alla rete di ricerca, alla Rete Display, al mobile e ai video separatamente e neanche i brand dovrebbero farlo, se vogliono restare al passo con questa evoluzione. Ecco che cosa possono fare le organizzazioni per raggiungere il pubblico desiderato e registrare un maggiore impatto.

1. Passare dagli acquisti digitali agli acquisti programmatici

Per iniziare, valuta la possibilità di utilizzare gli acquisti programmatici al posto degli acquisti digitali laddove possibile. I brand possono scegliere l'opzione di acquisto ottimale, che siano aste aperte o acquisti programmatici diretti, a seconda del livello di controllo e scalabilità che desiderano ottenere.

2. Consolidare le campagne display, per cellulari e video

Gli acquisti programmatici permettono ai brand di concentrarsi sul pubblico e di far passare in secondo piano formati e canali. Sfrutta la possibilità di accedere in modo efficiente a tutto lo spazio pubblicitario di grande impatto che i sistemi programmatici hanno reso disponibile per i video e i dispositivi mobili.

3. Preparare più formati di annunci

Crea annunci dinamici da pubblicare in tutte le dimensioni, utilizza il linguaggio HTML5 affinché possano essere visualizzati su tutti gli schermi e crea annunci video per i posizionamenti programmatici. Cerca di associare unità pubblicitarie altamente creative a offerte dirette programmatiche. In questo modo potrai ottenere il massimo della copertura su più touchpoint.

Il vantaggio derivante dall'esecuzione di questi passaggi è che i brand non dovranno più decidere in anticipo dove trasmettere un messaggio per ottenere la risposta migliore. Gli annunci potranno invece raggiungere con semplicità ciascun utente nel momento, luogo e canale migliori: se succede ad esempio al mattino, su uno smartphone e su YouTube, gli acquisti programmatici ricorrono a un annuncio video per cellulari; se succede durante una trasmissione televisiva in prima serata su un tablet o un sito web di notizie, gli acquisti programmatici ricorrono a un annuncio HTML5. Poiché il pubblico adotta nuovi tipi di dispositivi collegati e consulta i contenuti in modi sempre nuovi, anche le tecnologie programmatiche si adattano a queste novità. In breve, i sistemi programmatici consentono di ottimizzare la copertura e la pertinenza, oltre a offrire la migliore esperienza possibile per il brand e il pubblico di destinazione.