Gli spettatori più attenti sono propensi alla conversione

Giugno 2018

Ti è mai capitato di avere bisogno di istruzioni su come riparare un termosifone, dipingere le pareti di una camera o scoprire come funziona davvero un prodotto prima di acquistarlo? Come molti altri utenti, è probabile che tu abbia guardato video su YouTube sull'argomento. Secondo uno studio condotto nel Regno Unito, un numero sempre crescente di video di YouTube permette di imparare nuove abilità rispetto ai contenuti proposti in TV o ai video on-demand. Ovviamente dietro questo accresciuto interesse si cela anche un'intenzione più forte, tanto che l'83% degli intervistati afferma di seguire YouTube costantemente o molto spesso.1

In precedenza la pubblicità video non facilitava l'interazione da parte degli utenti, che in fondo potevano solo guardare gli annunci. Per questo molti brand si sono affidati alle piattaforme di ricerca per coinvolgere di nuovo i propri clienti. Oggi, tuttavia, i brand di tutto il mondo trovano modi di catturare l'attenzione delle persone e farle interagire in modo attivo e misurabile attraverso i video.

È in crescita l'utilizzo dei video da parte degli inserzionisti interessati alla risposta diretta, tanto che solo su YouTube si registra un aumento delle conversioni pari al 100%.2 Questo fenomeno è stimolato dallo sviluppo di formati come TrueView for Action, che consente agli utenti di interagire direttamente tramite i video, nonché dai miglioramenti del modo in cui vengono utilizzati gli strumenti e i dati Google per trovare i segmenti di pubblico più pertinenti.

In che modo i brand convertono l'interesse in azione?

Coinvolgono il pubblico non solo in base ai dati demografici, ma anche alle intenzioni 

Per raggiungere il pubblico a cui sono interessati, sempre più spesso gli inserzionisti prendono in considerazione altri aspetti che esulano dal targeting demografico. I brand oggi utilizzano i dati e gli strumenti Google per raggiungere gli utenti su YouTube, mentre in precedenza li cercavano su Google. Sono molte le opportunità per favorire l'interazione da parte dei gruppi di clienti più redditizi in un ambiente in cui è visualizzabile il 95% dei video, rispetto allo standard di settore che si limita al 66%, e dove il 95% dei video viene guardato con l'audio attivato3.

Ad esempio, in occasione del lancio della nuova Yaris Hybrid, Toyota Italia ha utilizzato il segmento di pubblico personalizzato per intenzione di Google per coinvolgere di nuovo gli utenti che nei sette giorni precedenti avevano cercato su Google un modello Yaris. Ciò ha permesso di generare circa 6000 visite in negozio in un solo mese, più del doppio rispetto a tutte le altre campagne TrueView in-stream condotte in precedenza dal colosso automobilistico avvalendosi del tradizionale targeting demografico.

"Per noi la sinergia tra Ricerca Google e YouTube è fondamentale per raggiungere un pubblico sempre più esigente nel momento in cui sta valutando di acquistare un modello Toyota. La capacità di misurare questo comportamento è la conferma che siamo sulla strada giusta."

- Paolo Dolcini, senior manager per marketing e comunicazione

Realizzano creatività ottimizzate per la piattaforma YouTube 

Oggi i brand propongono video a metà tra l'annuncio pubblicitario e l'intrattenimento, realizzando creatività specifiche per YouTube in modo da assicurare risultati redditizi su questa piattaforma.

Yoox Net-A-Porter, uno dei rivenditori di articoli di lusso più grandi al mondo, sapeva che i propri clienti davano grande importanza all'esclusività e che effettuavano acquisti impulsivi. Yoox ha realizzato annunci specifici per YouTube, ognuno dei quali mostrava un prodotto unico. Un conto alla rovescia animato creava un senso di urgenza: gli utenti avevano 25 secondi per acquistare il prodotto, altrimenti avrebbero perso l'occasione. Gli annunci hanno catturato immediatamente l'attenzione del pubblico, che si è sentito spinto ad agire. La campagna ha registrato una percentuale media di view-through del 37%, ossia il 23% in più rispetto a quella del settore dell'e-commerce.

Semplificano l'interazione da parte degli utenti 

Grazie alla collaborazione con importanti inserzionisti interessati alla risposta diretta, abbiamo creato nuovi formati che semplificano ulteriormente l'interazione direttamente dai video: TrueView for Shopping per promuovere gli acquisti e TrueView for Action per favorire altre conversioni, come generazione di lead, registrazioni o approfondimenti. Ad esempio, facendo apparire un pulsante di invito all'azione direttamente sotto il video, la piattaforma di formazione online MasterClass ha registrato un aumento del 143% delle registrazioni, riducendo nel contempo il CPA del 24%.

"TrueView for Action rappresenta un passo decisivo nella giusta direzione. Il raddoppio del CTR offre nuove opportunità di performance marketing su YouTube."

- Reid Benson, responsabile marketing senior di MasterClass

web-actions-masterclass

Man mano che i video diventano sempre più parte integrante della nostra esperienza online complessiva, cadono le barriere che ci impediscono di interagire con gli annunci video e troviamo nuovi percorsi diretti verso la conversione. Poiché l'interesse nei confronti di YouTube ha raggiunto i massimi storici, i professionisti del settore hanno capito l'importanza dei video nelle campagne di performance marketing per convertire l'attenzione del pubblico in azioni concrete per il proprio brand.

Di tendenza su YouTube: vita in camper, "Seguo un tutorial di…" e pulizie veloci