Quattro suggerimenti per collaborazioni efficaci tra brand e creator di YouTube

Matt Anderson Gennaio 2018 Video, Pubblicità

Sempre di più la figura dell'influencer sta diventando sempre più popolare tra i consumatori e le aziende. Grazie infatti ai milioni di utenti dei social e delle community, mai sazi di contenuti, i influencer quali i creator di YouTube vengono sempre più tenuti in considerazione dei brand come partner potenziali. Tuttavia, applicare una strategia efficace di influencer marketing richiede un approccio totalmente diverso rispetto alle promozioni tradizionali che coinvolgono testimonial, sia nella realizzazione del lavoro sia nel modo di misurarne il successo.

Di recente, insieme a Carat e Nielsen, abbiamo analizzato centinaia di collaborazioni tra brand e creator. Dalla ricerca è emerso che gli YouTuber possono incrementare la familiarità e affinità con il brand più delle celebrità tradizionali. In altre parole, l'influencer marketing su YouTube è molto più di una moda passeggera, perché produce risultati reali. 

Ma come garantire che la collaborazione con un creator di YouTube sia efficace? 

Quattro importanti figure del settore, dalla creator alla brand manager, spiegano in che modo hanno instaurato partnership proficue. 

Decoding-YT-Influencers

Il responsabile dell'agenzia 

"Il presupposto dell'influencer marketing non è quello di controllare qualcuno a fronte di un pagamento, ma pagare per permettere a una persona di collaborare alla creazione dei contenuti. I professionisti del marketing, spesso maniaci del controllo, possono trovarsi in difficoltà ad allentare la presa, ma tale rinuncia è necessaria per realizzare una partnership efficace. Dalla ricerca che abbiamo condotto con Nielsen e YouTube, è emerso che le collaborazioni con i creator di YouTube sono quattro volte più efficaci a migliorare la familiarità con il brand rispetto alle integrazioni con le celebrità tradizionali."

-Sanjay Nazerali, Responsabile della strategia internazionale, Carat


La creator 

"Considero i fan come la mia famiglia. Quando scelgo un brand con cui collaborare, mi chiedo se condividerne prodotti e servizi apporterà valore aggiunto alla mia famiglia. Se la risposta è negativa, il denaro non conta perché, quando perdi la loro fiducia, è tutto finito. Gli inserzionisti non pagano solo per la mia copertura, ma per quella fiducia che ho conquistato. Non la tradirei mai." 

-Cassey Ho, Creator di YouTube e CEO di oGorgeous Inc. 


La responsabile del brand 

"Inizialmente, abbiamo considerato l'influencer marketing alla stessa stregua del coinvolgimento di celebrità tradizionali, concentrandoci sulla personalità e sull'abbinamento demografico. Tuttavia, ci siamo resi conto che, se la strategia viene applicata correttamente, gli influencer rivelano una marcia in più: l'opportunità di mostrare i nostri prodotti in momenti di consumo pertinenti che sono particolarmente adeguati ai nostri brand, come ad esempio un creator di video che mangia caramelle gommose "Sour Patch Kids" mentre gioca. Far parte di questi "momenti di consumo" ha avuto ripercussioni estremamente positive sul nostro lavoro."

-Katie Williams, Responsabile del patrimonio di marca per il settore dolciumi, Mondelez International


La direttrice del marketing 

"La nostra startup, che offre servizi di mobilità espressamente dedicati agli spostamenti in città, collabora con gli influencer per entrare in contatto con una community in modo diretto e autentico. Si tratta di un legame non ripetibile attraverso i tradizionali mezzi di comunicazione dei brand e gli endorsement delle celebrità. Allo stesso tempo, l'influencer aiuta effettivamente a definire il nostro brand personalizzando il messaggio per quel determinato pubblico." 

-Megan Stooke, Direttrice del marketing internazionale di Maven, General Motors 

Gli influencer di YouTube stanno riscrivendo le regole del marketing