Anche se prevedere il futuro è impossibile, per anticipare le tendenze trainanti del 2018 in fatto di video online ci siamo rivolti a Bettina Hein, Allison Stern e Jason Mander, leader di aziende che operano in prima linea nel mondo dei media digitali. Conoscere a fondo non solo le tendenze attuali, ma anche quelle future dei video online fa parte del loro lavoro quotidiano.

Ecco cosa ha in serbo il 2018 per il futuro dei video online secondo i nostri esperti.

 Il parere della CMO

"Questo è un anno decisivo per lo sport. La Coppa del Mondo FIFA del 2014 in Brasile ha raggiunto un pubblico televisivo globale di 3,2 miliardi di spettatori da casa. 280 milioni di persone in tutto il mondo hanno guardato video online e sui dispositivi mobili. Prevedo che nel 2018 queste cifre saranno invertite. Gli spettatori che seguiranno la Coppa del Mondo FIFA attraverso video social, digitali e sui dispositivi mobili saranno in numero maggiore rispetto a quelli che la vedranno in TV. I brand dovranno adattare le proprie strategie di conseguenza, da TV-first a digital-first."

Allison Stern, CMO e cofondatrice di Tubular Labs

La visione del Chief Research Officer 

"È arrivato il momento di conoscere meglio la Generazione Z, che passa più tempo online suigli smartphone che su tutti gli altri dispositivi messi insieme. Questo approccio mobile-first influisce su tutti i comportamenti della Generazione Z relativi ai media. Rispetto ai Millennial, ad esempio, questa generazione passa più tempo ogni giorno sui social, ma meno sulla TV tradizionale o online. Preferisce contenuti brevi e di durata ridotta, quindi i brand dovranno adeguarsi."

Jason Mander, Chief Research Officer di GlobalWebIndex

L'opinione della CEO 

"Prevedo che nel 2018 gli annunci che sostengono una causa costituiranno una quota maggiore dei video dei brand, in particolare per quanto riguarda i principali eventi sportivi globali dell'anno. I dati di Pixability dimostrano che gli annunci di questo tipo generano più visualizzazioni e un tasso di coinvolgimento più elevato su YouTube rispetto ai video non correlati a una causa. Ad avere successo nel 2018 saranno proprio i brand che riusciranno nel difficile compito di dare autenticità ai contenuti, creando video in linea con le cause in cui credono e che sostengono con sincerità."

Bettina Hein, CEO di Pixability