L'obiettivo di Caserola è quello di aggiungere un tocco personale al servizio di consegna del cibo dai migliori ristoranti ai consumatori di Bucarest. Quando un utente effettua un ordine tramite Caserola, l'azienda lo trasmette al ristorante partner e lo consegna al domicilio del cliente. Caserola voleva creare un'esperienza utente coerente sui vari dispositivi, presentando la stessa offerta sia sul sito web sia sui browser dei dispositivi mobili o nelle app per iOS e Android.

"Ci stiamo concentrando su una nicchia di clienti aziendali che desiderano avere accesso ai menù dei migliori ristoranti, nonché usufruire di una rapida consegna e del miglior servizio disponibile sul mercato", spiega il General Manager Bianca Rusu. "Avevamo bisogno di una soluzione scalabile e rapida, basata su un backend comune, per ridurre gli errori. Inoltre, volevamo inviare il messaggio giusto al momento giusto ai clienti di nicchia a cui ci rivolgiamo".

Quando il team ha lanciato nuove versioni del sito web, del sito per dispositivi mobili e di due app, Caserola ha scelto di usufruire dell'infrastruttura di Google ed è passata a Google Cloud Platform. Il backend comune per i siti e le app ora è ospitato su una macchina personalizzata su Google Cloud, che consente all'azienda una rapida e affidabile scalabilità, anche nei momenti di traffico più intenso della giornata.

Poiché desiderava una piattaforma di analisi unificata per le app, che consentisse la segmentazione e un facile monitoraggio delle conversioni su più reti pubblicitarie, Caserola ha adottato contemporaneamente Firebase. Ha rivisto anche la propria strategia AdWords, mettendo a punto un approccio alle offerte specifico per dispositivo e adottando le campagne universali per app con lo scopo di promuovere in modo efficace entrambe le app per Android e iOS. Al momento le campagne sono ottimizzate per ora, giorno e dispositivo, in quanto il comportamento dei clienti in fatto di ordinazioni di cibo è diverso a seconda delle fasce orarie. Inoltre, gli annunci per dispositivi mobili di Caserola sono caratterizzati da inviti all'azione ed estensioni di chiamata appropriati.

Sebbene in termini di servizio vogliamo apparire come un'attività locale a conduzione familiare, in fatto di tecnologia vogliamo essere i migliori del settore, i trendsetter del mercato.

Bianca Rusu, General Manager, Caserola

In passato, la quota di vendite di Caserola derivante dai dispositivi mobili si attestava intorno al 15%, percentuale nettamente inferiore rispetto alla media del mercato del 30%, ma dopo aver rivisto la propria strategia per il settore mobile, oggi quasi il 50% delle acquisizioni delle campagne nella rete di ricerca AdWords proviene dai dispositivi mobili. L'utilizzo delle estensioni di chiamata e la differenziazione delle offerte in base al dispositivo e all'ora del giorno hanno aumentato il ritorno sull'investimento di oltre il 30%.

Dopo aver ottimizzato la velocità del sito per dispositivi mobili, Caserola ha utilizzato Test My Site e ha scoperto che il tempo di caricamento pagina è passato da 3,5 secondi a meno di 2 secondi. Da quando è stato lanciato il sito per dispositivi mobili e ne è stata ottimizzata la velocità, le entrate di Caserola generate dai dispositivi mobili sono aumentate di nove volte. Inoltre, si è registrato un aumento delle impressioni AdWords, dei clic e delle conversioni da dispositivo mobile rispettivamente del 200%, 250% e 300%.

Caserola