Quando Nissan Canada ha deciso che voleva accrescere la notorietà dei suoi nuovi modelli di autovetture e trovare un modo più personale per coinvolgere i consumatori, si è rivolta alle tante soluzioni messe a disposizione da Google. Per attirare nuovi clienti senza sottoporli alle pressanti sollecitazioni finalizzate alla vendita, questa azienda lungimirante ha lanciato il suo canale Virtual Showroom su YouTube. Inoltre, ha creato campagne di annunci di coinvolgimento per le auto Rogue, Versa Note e Micra, seguite da campagne masthead di YouTube sulla Rete Display di Google. Per suscitare interesse, ha usato anche annunci TrueView, pubblicando video su YouTube. Con la sua rinnovata strategia digitale, i tassi di coinvolgimento di Nissan sono lievitati del 120%.

Con un'ampia offerta di modelli eleganti, convenienti e a basso consumo, Nissan Canada è orgogliosa di essere un'azienda automobilistica innovativa. L'innovazione è anche la caratteristica inconfondibile del suo marketing digitale e dei lanci dei suoi modelli. Nissan continua a imporsi come produttore all'avanguardia attraverso un utilizzo esteso e originale degli annunci TrueView e masthead di YouTube oltre agli annunci di coinvolgimento di Google.

Interazione più personale con il brand

Sin dall'inizio, lo scopo della strategia digitale di Nissan Canada era quello di "coinvolgere i consumatori in modo più personale con il brand Nissan" riferisce Rimi Singh, responsabile del brand Nissan per TBWA\Toronto, una delle agenzie digitali di Nissan. "Così, abbiamo lanciato il Nissan Virtual Showroom, una destinazione online dove i veicoli possono parlare da soli".

Lanciato nel 2011 sul canale YouTube di Nissan, lo showroom ha offerto centinaia di video informativi che hanno consentito ai consumatori di interagire con i nuovi modelli di auto senza subire pressanti sollecitazioni all'acquisto. Era anche disponibile sul Web mobile, in realtà aumentata per rendere ancora più efficaci gli annunci stampa di Nissan. Sulla scorta del successo riscosso con il Virtual Showroom, Nissan è diventata uno dei primi utilizzatori degli annunci di coinvolgimento.

Nissan ha presentato la prima di tre campagne di annunci di coinvolgimento nel 2013. Ha iniziato dalla Nissan Versa Note per poi lanciare le campagne per i modelli Rogue e Micra.

"Aggiungere dettagli alla presentazione"

Le fasce demografiche che Nissan si prefigge di raggiungere "sono piuttosto omogenee per tutti i nostri modelli principali, concentrandosi, in particolare, sulla fascia d'età compresa tra i 35 e i 54 anni", spiega Mary McNeill, Senior Manager, Marketing Communications, Nissan Canada. "Non c'è niente di meglio che avere a disposizione uno strumento pubblicitario come gli annunci di coinvolgimento di Google per favorire l'interazione dei consumatori con il prodotto".

L'obiettivo di ogni campagna di annunci di coinvolgimento pubblicata da Nissan era quello di accrescere la notorietà generale di uno dei suo modelli, afferma Singh, per poi "partire da quei contenuti iniziali e aggiungere ulteriori dettagli alla presentazione sui canali digitali, per mantenere davvero costante il coinvolgimento". In occasione del lancio della Versa Note, Nissan ha utilizzato tutti i formati degli annunci di coinvolgimento disponibili in quel momento.

Nissan Canada ha lanciato l'annuncio masthead di YouTube per tutte e tre le campagne sulle auto; successivamente ha utilizzato annunci di coinvolgimento lightbox masthead per estendere il formato masthead sulla Rete Display di Google. Parallelamente, ha utilizzato annunci TrueView per coinvolgere il suo pubblico con i video di YouTube.

Più coinvolgimento ed efficacia

Nissan Canada ha riproposto i contenuti dello spot televisivo, migliorandoli per il digitale e rendendoli più accattivanti di un semplice annuncio video o banner. Secondo le stime di Google, il rendimento delle campagne di annunci di coinvolgimento è stato migliore di circa il 120% rispetto alle campagne digitali standard in Canada. "Riteniamo che gli annunci di coinvolgimento ci aiutino veramente a migliorare l'esperienza di quei clienti che probabilmente non sono a conoscenza del nostro brand", afferma McNeill. "Con ogni campagna impariamo sempre qualcosa strada facendo e ogni volta va meglio".

Secondo Nissan è fondamentale assicurarsi che le campagne si rafforzino a vicenda. Ad esempio, nel mercato competitivo canadese dei crossover i video del Rogue hanno attirato da soli 2,5 milioni di visualizzazioni. "Abbiamo riscontrato un aumento delle visualizzazioni dei video anche per altri modelli", riferisce Lucia Mancuso, responsabile del digitale per TBWA\Toronto. "L'incremento del traffico e delle visualizzazioni degli spot del Rogue hanno anche favorito un maggiore coinvolgimento degli utenti con il brand e la visualizzazione di altri contenuti associati al brand su YouTube. Tutte le campagne di annunci di coinvolgimento di Nissan sono state molto incisive in termini di coinvolgimento ed efficacia".

L'azienda automobilistica ha utilizzato la soluzione Impatto del brand di Google per misurare l'efficacia degli annunci TrueView per il modello della Micra a luglio 2014. Per questa campagna Nissan ha realizzato due annunci: uno con l'attore Jim Parsons e l'altro era un video con brand standard. Dai risultati dei sondaggi sull'impatto del brand è emerso un aumento complessivo del 21% della brand awareness rispetto a un gruppo di controllo non esposto agli annunci. La soluzione Impatto del brand ha inoltre dimostrato che l'annuncio con Parsons è risultato molto più efficace dell'altro, con un ricordo nettamente migliore (61% rispetto al 25%). Nissan ha anche scoperto che gli annunci YouTube facevano più presa su fasce demografiche specifiche, ovvero un pubblico femminile nelle fasce d'età 25-34 e 45-54.

Risultati straordinari

"A Nissan piace arrivare sul mercato prima degli altri e distinguersi come leader di settore in termini di media digitali", afferma Chelsea Craig, esperta di media digitali in OMD Canada, un'altra agenzia di Nissan. "Ci affidiamo sempre a Google per sperimentare nuove piattaforme e nuovi prodotti. La nostra copertura non sarebbe stata sicuramente la stessa senza gli annunci di coinvolgimento".

"Ogni volta che Nissan pubblica una campagna di annunci di coinvolgimento, non solo ottiene metriche che sono le migliori del Canada per il settore automobilistico, ma le cifre sono soddisfacenti anche su scala mondiale", dichiara McNeill. I tassi di coinvolgimento complessivi per le tre campagne hanno superato del 120% i benchmark in Canada, aggiunge. "In futuro, prevediamo sicuramente di adottare con regolarità gli annunci di coinvolgimento nell'ambito della nostra strategia di pianificazione multimediale e comunicazione pubblicitaria".

Per ulteriori informazioni, leggi l'articolo: Engagement Ads

.

* Dati interni di Google