Weenect offre soluzioni di localizzazione tramite GPS per la sicurezza di bambini, animali domestici e anziani. L'obiettivo di questa startup, che ha sede in Francia, era sviluppare la brand awareness e incrementare le vendite online complessive. Parallelamente alla crescita della quota di traffico proveniente dai dispositivi mobili, Weenect ha deciso di rivedere la propria strategia per il mobile e perfezionare l'esperienza utente al fine di migliorare i risultati.

Poiché una percentuale significativa di utenti visitava il sito web da dispositivi mobili, aumentare l'investimento AdWords su tale fronte si è rivelata una scelta sensata per l'azienda. Tuttavia, per trarre il massimo profitto da tale aumento di budget, il team era consapevole della necessità di ottimizzare l'esperienza sui dispositivi mobili.

Weenect ha collaborato con Google per ridurre il tempo di caricamento del sito sui dispositivi mobili implementando tutta una serie di miglioramenti, tra cui la sostituzione delle animazioni con immagini statiche e la rimozione delle finestre popup che comparivano sugli schermi desktop, il tutto per semplificare l'esperienza sul mobile. Inoltre, l'azienda ha creato un nuovo menu per gli utenti e ideato una nuova canalizzazione di conversione da dispositivo mobile. Grazie a un numero minore di informazioni e a contenuti testuali ridotti, questo approccio ottimizzato per il mobile ha permesso di semplificare l'esperienza utente.

I risultati sono stati uno stimolo, perché ci hanno aiutato a comprendere il potenziale del mobile nel generare vendite. E questo non è che l'inizio del nostro viaggio.

Adrien Harmel, CEO e cofondatore, Weenect

Il rendimento generato dal mobile è così migliorato significativamente: la percentuale di conversioni da dispositivi mobili è aumentata dal 23% al 33%, mentre la quota di compartecipazione alle entrate derivanti dai dispositivi mobili è passata dal 21% al 32%. Grazie alle conversioni cross-device da mobile che ora rappresentano il 10% delle conversioni totali, Weenect ha aumentato l'investimento per AdWords del 50%.

"Questi risultati ci consentono di verificare la solidità di una strategia orientata al mobile", spiega il CEO e cofondatore Adrien Harmel. "D'ora in poi, desktop e mobile verranno gestiti separatamente. L'obiettivo è raggiungere lo stesso tasso di conversione su entrambe le piattaforme, o almeno provarci. Le aspettative dei clienti differiscono a seconda degli schermi e, pertanto, anche i nostri strumenti per promuovere le vendite su schermi diversi devono sapersi differenziare".