Chi vuole guardare video di persone normali che fanno cose normali? Tutti

Laura Ludena
/ Novembre 2019 / Video, Insight sul Consumatore

Laura Ludena è la responsabile della ricerca a livello mondiale per gli annunci di YouTube. I suoi studi cercano di comprendere i vari motivi per cui in tutto il mondo le persone ricorrono ai video online, soprattutto quelli di YouTube.

Sono una di quelle persone ossessionate dalla ricerca che quando decidono di provare una cosa nuova, prima la devono analizzare da tutti i punti di vista, che si tratti di come preparare un filetto alla Wellington, iniziare o riprendere a fare yoga oppure acquistare un nuovo impermeabile. Che ci posso fare? Mi piace pianificare. Ho bisogno di farmi un'idea di ciò che mi aspetta prima di tuffarmici dentro. Per farlo, avevo l'abitudine di leggere blog e recensioni, ma ultimamente ho scoperto che è molto meglio guardare un video per imparare e comprendere a fondo qualcosa.

Questo non vale solo per me, ma anche per moltissimi altri utenti: oltre il 70% delle persone di tutto il mondo si sente ben informato, motivato o sicuro di sé dopo aver imparato qualcosa di nuovo con un video di YouTube.1

Analizzando a fondo i tipi di video scelti dagli spettatori per imparare, abbiamo notato una determinata tendenza. I video di tipo "con me" rappresentano un fenomeno molto diffuso e vengono realizzati in tutto il mondo e anche per varie categorie. Ecco alcuni esempi:

Crescita dei video "con me" durante l'ultimo anno a livello mondiale

Chi ha voglia di guardare video di persone normali che fanno cose normali? Praticamente tutti

Sicuramente ti sarà capitato di imbatterti in uno di questi video apparentemente molto semplici, in cui una persona si riprende mentre svolge un'attività di routine, come cucinare, studiare, pulire o fare esercizi. Eppure, non dobbiamo lasciarci ingannare dall'apparente banalità di questi contenuti: gli spettatori cercano video "con me" quando hanno bisogno di un po' di compagnia, di informazioni dettagliate o di trovare la spinta per fare qualcosa.

Dalla cucina allo studio, i video "con me" infondono fiducia in sé stessi

In qualità di ricercatrice scientifica, non ho potuto fare a meno di chiedermi quale fosse il significato nascosto di questo fenomeno. Che cosa ci dice sulla natura umana il fatto che i video "con me" siano presenti in tutti i paesi del mondo e in tutte le categorie? I cinici potrebbero chiedersi: "Le persone non sono più in grado di essere autosufficienti? Hanno davvero bisogno di guardare un video per imparare a studiare, pulire o cucinare?"In realtà, è esattamente il contrario. Guardando questo tipo di video, le persone diventano più autonome e si sentono più capaci. I video "con me" le aiutano a trovare la voglia di fare le pulizie, completare una lunga sessione di studi o falciare il prato di casa come si erano prefissate (ebbene sì, esistono anche i video "tosa il prato con me").

Le ricerche su scala mondiale ci dicono che i video online aiutano gli spettatori a sentirsi più sicuri di poter raggiungere i propri obiettivi. Inoltre, il fatto che i protagonisti dei video siano persone normali, e non dei professionisti con 20 anni di esperienza, e che siano così bravi in ciò che fanno, è di ispirazione anche per gli spettatori. Il grande aumento del tempo di visualizzazione dei video "con me" ci fa capire con che frequenza le persone di tutto il mondo ricorrono a questi video per trovare lo stimolo di cui hanno bisogno.

Un altro tipo di video molto apprezzato dagli spettatori è quello "studia con me". Si tratta di video di creator di YouTube che studiano in silenzio, nient'altro, ma a dispetto dell'apparenza possono rivelarsi molto stimolanti. Prova ad aprirne uno e scorrere i commenti e vedrai che ne troverai diversi simili a questi: "È già la quarta o quinta volta che lo guardo" oppure "Non credevo che questo tipo di video potesse essermi utile, invece mi aiuta tantissimo a mantenere la concentrazione". Può darsi che le persone guardino questi video perché rendono lo studio un'attività meno solitaria. Inoltre, gli spettatori li utilizzano come timer per le loro sessioni di studio.

I video "compra con me" aiutano gli spettatori a convincersi a comprare

I video "compra con me" sono quelli forse più comprensibili e utili per i professionisti del marketing. In questi video si vedono creator di YouTube che visitano un negozio inquadrando i prodotti negli scaffali e parlando delle offerte da non lasciarsi scappare, il tutto per consentire agli spettatori di immaginare come potrebbero trascorrere un pomeriggio di shopping loro stessi. Dopo aver seguito un creator nella sua ricerca di decorazioni di interni a IKEA e H&M, molti spettatori sentono la voglia di passare all'azione.

Qualche anno fa, negli Stati Uniti, abbiamo notato una tendenza di YouTube molto interessante: il tempo di visualizzazione sui dispositivi mobili dei video "compra con me" stava aumentando parecchio. Questo potrebbe indicare che le persone guardano i video direttamente dentro i negozi, ascoltando le opinioni dei creator sui brand, i negozi e i prodotti proprio mentre fanno acquisti. In queste situazioni di simultaneità quasi totale, i video "con me" agiscono come vere e proprie recensioni dei prodotti.

I brand producono i propri video "con me"

I brand stanno già adottando lo spirito di personalizzazione dei video "con me" più apprezzati dal pubblico. Ad esempio, sul proprio canale di YouTube il brand di cosmetica Glossier ha una playlist chiamata "Get Ready With Me" (preparati con me), in cui celebrità e leader del settore fanno vedere come utilizzano i prodotti Glossier nella loro vita di tutti i giorni. Il brand di moda Kate Spade, invece, produce una serie di YouTube in cui riprende i dipendenti dei negozi mentre scartano i nuovi arrivi e danno dei consigli di stile, praticamente come un creator di YouTube quando parla dei suoi prodotti preferiti in un video di tipo "con me".

Il 70% degli utenti YouTube è disponibile a ricevere informazioni sui nuovi prodotti dai brand su YouTube, per cui i professionisti del marketing hanno tantissime opportunità di spingere gli spettatori all'azione tramite i video.

Io, come tanti altri, preferisco i brand che offrono contenuti utili e coinvolgenti e penso che per i professionisti del marketing creare video "con me" sia un ottimo modo per aggiungere un tocco di personalità alle loro campagne video. Se un brand riesce a farmi vedere esattamente come e perché i suoi prodotti sono congeniali al mio stile di vita, è molto più probabile che stuzzichi il mio interesse e mi convinca a provare il suo bagnoschiuma o comprare quel nuovo modello di impermeabile.

Sì, gli acquirenti effettuano ricerche online quando sono nel tuo negozio