3 modi per essere più "agili" in un contesto aziendale in rapido cambiamento

Nicole Eppolito Spence / Agosto 2020

Anche prima che la pandemia costringesse i professionisti del marketing a concentrare i loro sforzi online, il digitale stava già reclamando il suo posto nei piani di marketing delle aziende. In tempi incerti, le attività che cambiano e si adattano hanno un vantaggio su quelle che restano immobili. Nel contesto attuale, questo significa che le strategie, o anche le campagne pianificate tempo fa, devono eventualmente essere modificate o messe da parte.

In questo articolo illustrerò 3 azioni fondamentali da intraprendere per affrontare le difficoltà principali che le attività stanno riscontrando in questo periodo.

1. Renditi utile: rispondi rapidamente alle nuove esigenze dei clienti

Quando si trovano ad affrontare un periodo di incertezza, i consumatori spesso cercano brand che possano restituire loro un senso di normalità, che li aiutino ad andare avanti con sicurezza e garanzie. Infatti, il 77% dei consumatori afferma che i brand dovrebbero parlare di quale contributo possono dare in questa nuova quotidianità1.

Anche se non tutti i brand possono offrire soluzioni per l'esercizio fisico a casa o ricette per il pane , è comunque fondamentale che rispondano rapidamente alle nuove esigenze dei consumatori. Per farlo in modo efficace, il primo passaggio è avere un quadro completo delle necessità dei clienti. Per raccogliere i dati necessari, puoi utilizzare sondaggi o analisi sui clienti. In qualsiasi modo tu riesca a scoprire le motivazioni dei tuoi clienti, se riesci a focalizzarti sui fattori che influenzano il loro comportamento, il piano d'azione da seguire nascerà spontaneo.

Una conoscenza approfondita delle esigenze dei clienti ti consentirà di migliorare la qualità delle campagne pubblicitarie e, in definitiva, i risultati finali. Le aziende che utilizzano i dati sui comportamenti dei clienti registrano un rendimento superiore rispetto ai loro concorrenti con l'85% in più di vendite e il 25% in più di margine lordo2.

2. Offri contenuti personalizzati e messaggi più significativi

4 consumatori su 5 sono più propensi a effettuare un acquisto quando i brand offrono un'esperienza personalizzata3. Con miliardi di ricerche eseguite su Google ogni giorno, tutte con motivi e contesti diversi, per i brand diventa sempre più importante proporre contenuti personalizzati su larga scala.

Questo implica l'utilizzo dei first-party data. Una ricerca di Boston Consulting Group rivela che i professionisti del marketing considerano i dati proprietari come fondamentali per comprendere il comportamento dei consumatori, i segmenti di pubblico e le tendenze. Tali dati ti consentono di mostrare ai clienti messaggi più personalizzati e significativi e di misurare l'efficacia in più touchpoint lungo il percorso del cliente4.

Con i rapidi cambiamenti delle dinamiche di mercato, qualsiasi personalizzazione che offri deve riflettere il contesto attuale. Il machine learning e l'automazione possono aiutarti a raggiungere automaticamente segmenti di pubblico aggiuntivi e a perfezionare i messaggi: tutto questo può tradursi in un aumento del 30% delle conversioni con lo stesso ritorno sull'investimento (ROI) medio5.

3. Adotta un approccio nuovo e creativo per il marketing

In periodi di cambiamento le campagne devono essere costantemente riorganizzate e i professionisti del marketing devono scoprire nuovi modi per essere creativi. Non si tratta più solo dei contenuti, ma anche il contesto è altrettanto importante. Se un tempo l'immagine di un cliente vicino al proprietario di un'attività veniva usata normalmente per trasmettere un'idea di fiducia e affidabilità, ora può sembrare inappropriato mostrare questo livello di intimità e vicinanza in un momento caratterizzato dal distanziamento sociale.

Se gli elementi creativi che utilizzi attualmente non sono più adeguati, hai un'opportunità unica di provare qualcosa di nuovo e di adottare un approccio più flessibile. Ad esempio, il tempo di visualizzazione su YouTube è particolarmente elevato in generale in tutta Europa6: questo può essere il momento giusto per creare contenuti video online.

Il 75% dell'impatto pubblicitario dipende dalla qualità delle creatività7. Pertanto, l'esplorazione di nuove soluzioni deve tenere conto anche dei negozi online, delle campagne digitali e dell'esperienza utente. Ad esempio, devi assicurarti che il tuo sito non si carichi troppo lentamente e che la tua procedura di pagamento sia ottimizzata. Immagino che tu non voglia perdere i clienti all'ultimo ostacolo, dopo tutti gli sforzi iniziali per portarli sul tuo sito.

Per approfondire questi argomenti e per ulteriori informazioni su come l'agilità digitale può aiutarti ad apportare modifiche alla tua attività e adattarti in tempi di incertezza, guarda i video on demand sulla Digital Agility.

Buona fortuna per il tuo percorso e ricorda: il successo è di chi riesce ad adattarsi meglio.

Nicole Eppolito Spence, Director, Customer Solutions, Google EMEA

Nicole Eppolito Spence

Director, Customer Solutions Google EMEA

Fonti (7)

1 Kantar, "COVID-19 Barometer: Consumer attitudes, media habits and expectations", studio a livello mondiale, n=500 utenti per mercato, ad eccezione dell'Italia con n=1000 utenti, marzo 2020

2 Gallup, "Behavioral Economics", studio a livello mondiale

3 Epsilon, "The power of me: The impact of personalization on marketing performance", studio a livello mondiale, gennaio 2018

4 Boston Consulting Group, "The Dividends of Digital Marketing: Responsible Marketing with First-Party Data", studio a livello mondiale, maggio 2020

5 Dati interni di Google a livello mondiale, [DATE]

6 Dati interni di YouTube a livello mondiale, marzo 2019

7 IPSOS, "Insight from the Emerging Markets", studio a livello mondiale, febbraio 2013