Sette domande (e risposte) su come sviluppare pagine web veloci e sicure con AMP

/ Novembre 2019 /

Il progetto AMP è un'iniziativa open source che ha lo scopo di rendere i siti veloci e accattivanti su ogni schermo. Dal suo lancio nel 2015, AMP è cresciuto fino a ottimizzare miliardi di pagine sul Web in decine di milioni di domini.
In questo articolo vogliamo rispondere alle domande più comuni su AMP e sfatare alcuni miti derivanti da una serie di pregiudizi comuni che impediscono alle aziende di sfruttarne i vantaggi.

AMP è destinato solo ai dispositivi mobili?

AMP è stato ideato tenendo conto dell'adattabilità, affinché potesse funzionare su schermi di tutte le dimensioni.

Ora il termine AMP non è più l'acronimo di "Accelerated Mobile Pages". AMP è concepito per un funzionamento ottimale sui dispositivi mobili, ma non è indicato solo per questa piattaforma. È compatibile con molti tipi di dispositivi, tra cui computer desktop e tablet, e presenta utili funzionalità di responsive design.

AMP funziona solo su Google.com?

Le pagine AMP sono accessibili sul Web, inclusi tutti i dispositivi e le piattaforme di distribuzione.

Gli utenti possono accedere alle pagine AMP tramite link sulle piattaforme di distribuzione (ad es. i motori di ricerca) o sui siti. Alcune piattaforme (ad es. Google, Bing, LinkedIn, Twitter, Yahoo JP, Baidu e altre1) pubblicheranno sempre le pagine AMP sui dispositivi mobili per impostazione predefinita, se disponibili. Altre piattaforme, come google.com e bing.com, si spingono ancora oltre e memorizzano i tuoi contenuti nella cache per offrire un'esperienza utente molto più veloce.

AMP è esclusivamente un progetto di Google?

AMP è un'iniziativa open source gestita da Google insieme ad altre aziende e altri membri della community web.

Tutti gli sviluppatori web possono aderire alla community AMP, e ci sono già varie aziende e singoli collaboratori che partecipano allo sviluppo del progetto. Negli ultimi tre anni, AMP ha ricevuto contributi da oltre 850 collaboratori, di cui il 78% era costituito da dipendenti di aziende diverse da Google, come Twitter, Pinterest, Yahoo, Bing ed eBay.

AMP è passato a un nuovo modello di governance che dà espressamente voce a tutti i membri della community e conta sulla rappresentanza di aziende quali Twitter, Microsoft, Pinterest, The NY Times, Washington Post, AliExpress e molte altre2.

Per ogni pagina AMP esiste anche una versione non AMP?

Una pagina AMP può essere associata a una versione non AMP, ma non è obbligatorio.

In alcuni casi, potrebbe essere utile avere entrambe le versioni di una stessa pagina, soprattutto durante le fasi iniziali della migrazione ad AMP, per facilitare i test. Ma non è obbligatorio e non devi conservare due versioni degli stessi contenuti se ritieni che AMP sia la soluzione giusta per la tua attività.

Le pagine di destinazione AMP sono difficili da creare?

Normalmente ci vuole meno di una settimana per creare pagine di destinazione AMP per la maggior parte dei tipi di pagina e casi d'uso.

L'80% dei team di sviluppo contattati da Google ha riferito di aver creato pagine di destinazione AMP in meno di una settimana. Detto questo, l'impegno di sviluppo su AMP varia a seconda del tipo di pagina. Per creare alcune pagine AMP, può bastare un giorno, per altre ci vuole più tempo. Per ridurre ulteriormente i tempi di sviluppo, visita il sito amp.dev per scaricare modelli AMP gratuiti.

AMP è destinato solo ai publisher o è adatto anche all'e-commerce?

Oltre il 60% dei clic nella rete di ricerca verso pagine AMP indirizza a siti non relativi a notizie3. AMP è ideale per l'e-commerce perché velocizza le pagine web, favorendo quindi le conversioni di acquisto.

Dopo il primo lancio, AMP è stato inizialmente adottato dai publisher. Ma adesso sono tanti i casi di successo di aziende di e-commerce che si affidano ad AMP per migliorare i tempi di caricamento e ottengono vantaggi a livello di conversioni, velocità, frequenza di rimbalzo e costi di acquisizioni da dispositivo mobile.

AMP supporta le esperienze interattive?

Ora i componenti AMP consentono di personalizzare il design e creare esperienze interattive.

Dopo il lancio iniziale, AMP presentava limitazioni a livello di veste grafica. Man mano che il progetto AMP è cresciuto, sono stati aggiunti nuovi componenti per consentire alle aziende di personalizzare il design e creare interattività. Questo ha permesso a brand quali BMW e AliExpress di realizzare eccezionali esperienze su AMP.

AMP è una tecnologia in costante evoluzione ed è oggetto di tanti miti che sono falsi o non sono più corretti. Prova ad adottare AMP per velocizzare il tuo sito, misura i risultati4 e verifica se è una soluzione efficace per te basandoti sul supporto dei dati.

Aumentare le visite fornendo un’esperienza web veloce e immersiva. L’esempio di Virgilio Sport