Ecco cosa ho imparato sul mobile dopo aver lavorato con centinaia di clienti

View Article Data View Article Data
Natasha Kosoglov, Paola Scarpa Settembre 2019 Mobile

“È l’anno del mobile… di nuovo.” Quante volte volte hai sentito questa frase? Ecco cosa significa davvero e, soprattutto, come cogliere davvero questa sfida.

L'obiettivo del nostro team di Mobile Specialist è aiutare le aziende a fornire la migliore user experience ai propri clienti attraverso una perfetta UX, siti veloci e feature interessanti. In questi anni ho incontrato centinaia di aziende di diversi settori e ho identificato alcuni punti chiave, mindset ed elementi bloccanti che si trovano ad affrontare quando si parla di fruizione da mobile.

Abbiamo creato questa guida in 5 Step per mostrarti cosa abbiamo imparato e aiutarti a cogliere al meglio questa opportunità.

Step 1: Identifica la tua sfida

Quando le aziende si proclamano mobile first, cosa vogliono dire davvero?

Molti siti non sono costruiti per la fruizione da mobile e non è facile fare in modo che lo diventino, soprattutto per le aziende che non operano nel settore tecnologico.

Anche solo trovare le risorse può essere un problema e spesso diversi dipartimenti devono essere coinvolti. CEO, marketer e web developer hanno diversi obiettivi, il che significa che i progetti che li coinvolgono possono diventare complessi e, di conseguenza, si tende a mettere in secondo piano l’esperienza dell’utente.

Come punto d’inizio, ti consigliamo di analizzare l’infrastruttura mobile e identificare i punti su cui lavorare. Prendi ispirazione dal case study di Eastpak che abbiamo pubblicato.

Step 2: Affrontala, un passo alla volta

“Ok, sappiamo che dobbiamo fare qualcosa, ma da dove cominciamo?”, dirai.

Le aziende che hanno ottenuto i migliori risultati sono quelle che hanno coinvolto partner con maggiore esperienza e quelle in cui i responsabili forniscono il loro supporto fin dall’inizio.

Ecco come puoi identificare i primi passi da fare.

  • Osserva l’utente: registra video dei visitatori sul tuo sito per vedere come lo navigano. Ci sono sezioni in cui incontrano difficoltà?
  • Studia i competitor: usa lo strumento Mobile Speed Scorecard per misurare la velocità del tuo sito rispetto a quelli della concorrenza. Puoi anche dare un’occhiata alle performance dei big player per vedere dove gli utenti preferiscono trascorrere il loro tempo.
  • Monitora i dati: lavora con sviluppatori e analisti per capire come la velocità influisce sul conversion rate.

    Guarda il video in cui Musement racconta come ha implementato le pagine AMP coinvolgendo diversi team dell’azienda.

Step 3: Usa la tecnologia per raggiungere obiettivi di business

I nostri clienti hanno ottimizzato i loro siti in modi diversi e abbiamo individuato che testare e analizzare il comportamento dell’utente sono un ottimo modo per identificare i suoi bisogni e fornirgli una migliore esperienza.

Cosa lo confonde? Perché lascia il sito? Come possiamo farlo ritornare?

Step 4: Continua ad innovare strategicamente

  • Espandi il progetto: dopo aver mosso i primi passi, individua le altre barriere tecniche e come superarle per lavorare al resto del sito.
  • Misura fin dall’inizio: i clienti che hanno individuato dal principio a quali metriche fare riferimento hanno avuto una maggiore comprensione del successo delle attività.
  • Testa: non fermarti all’implementazione della tecnologia, analizza le parti del sito che generano revenue. Ad esempio, testa l’AMP su una landing page che genera traffico per capirne il vero impatto.

Step 5: Non dimenticare la manutenzione

Le aziende che non prevedono la manutenzione nelle loro strategie a lungo termine rischiano di dover ripetere tutto il lavoro un anno dopo, quindi tieni tutto sotto controllo. Leggi questo articolo su come delineare un budget per la performance del sito.

Capitolo 4: Registrazione