La storia

Nei Paesi sviluppati, moderni tablet ed e-reader hanno sostituito i pesanti e ingombranti libri di testo. Nelle Filippine, tuttavia, anche il modello elettronico meno caro costa più dello stipendio mensile di un'intera famiglia. Smart, la più grande compagnia telefonica del Paese, ha voluto rendere i libri di testo più accessibili utilizzando l'unico gadget di cui dispone la maggior parte delle famiglie filippine: un telefono cellulare analogico. Grazie all'iniziativa TXTBKS lanciata in quattro scuole partner di circa 800 studenti, l'azienda ha trasformato questi telefoni in e-reader di minore complessità tecnologica destinati agli studenti.  

Libri di testo digitali per i bisognosi

Avvalendosi dell'aiuto di autori e publisher, Smart ha creato TXTBKS condensando i testi scolastici ufficiali in messaggi di testo di 160 caratteri e sostituendo l'elenco dei contatti telefonici con un sommario. Con un lettore e un software di scrittura SIM, l'azienda ha poi programmato i testi nella posta in arrivo di migliaia di schede SIM inutilizzate non attive.  

I risultati

Gli insegnanti hanno notato che gli studenti partecipavano di più in classe quando utilizzavano TXTBKS. Un pedopsicologo ha imputato questo fenomeno all'esposizione dei ragazzi alla tecnologia: la prima per molti di loro. Il Ministero della Pubblica Istruzione delle Filippine sta attualmente valutando la possibilità di adottare TXTBKS su scala nazionale. STRYBKS, un derivato utilizzato negli orfanatrofi locali, è stato lanciato a livello internazionale in Sudafrica nel mese di giugno 2014.