L'esperimento sull'aumento delle conversioni di Travelstart quantifica l'impatto degli annunci display

La missione di Travelstart è fare risparmiare tempo, denaro e stress ai consumatori grazie a una semplice piattaforma online per la prenotazione di voli, hotel, noleggio auto, pacchetti vacanze e altri servizi relativi ai viaggi. Benché il rendimento in termini di conversioni fosse ritenuto uno dei fattori chiave per il successo, l'azienda voleva anche aumentare la propria quota di mercato e la presenza del brand per raggiungere gli obiettivi di crescita che si era prefissata, nonché ottenere il miglior rendimento per le iniziative non correlate alla ricerca.

Informazioni su Travelstart
Agenzia viaggi online leader in Africa
Sedi in Africa e Medio Oriente
Anno di fondazione: 1999
Obiettivi
Accrescere la quota di mercato e la presenza del brand
Raggiungere gli obiettivi di crescita prefissati
Migliorare il rendimento per la pubblicità display
Approccio
Lancio di una campagna di remarketing dinamico sulla Rete Display di Google
Realizzazione di un esperimento sull'aumento delle conversioni per misurare l'impatto casuale sulle conversioni e sul comportamento durante le visite al sito
Risultati
Incremento del 20,7% dei visitatori del sito
Incremento del 24,9% delle visualizzazioni di pagina
5,4% di conversioni in più
Aumento del 10,6% del valore delle conversioni

Travelstart ha lanciato una campagna di remarketing dinamico sulla Rete Display di Google per testare l'impatto della pubblicità display. In particolare, voleva scoprire se gli utenti avrebbero visitato il proprio sito web e generato conversioni indipendentemente dall'esposizione a un annuncio display di remarketing.

Assieme a Google, Travelstart ha realizzato un esperimento sull'aumento delle conversioni per misurare l'impatto casuale sulle conversioni e sul comportamento durante le visite al sito. Nell'esperimento, gli utenti idonei sono stati divisi in gruppi di trattamento e di controllo. In questa configurazione, agli utenti del trattamento sono stati mostrati gli annunci Travelstart, mentre l'annuncio è stato rimosso per il gruppo di controllo (a questi utenti è stato invece mostrato l'annuncio successivo nell'asta). Il gruppo di controllo rappresentava la situazione che si presenterebbe se Travelstart non avesse pubblicato la sua campagna display.

"I risultati hanno superato di gran lunga le nostre ipotesi sull'importanza dei canali di conversione non diretti a supporto delle vendite online."

– Thomas Kutama, Responsabile del performance marketing, Travelstart

Il team ha misurato il numero di utenti provenienti dal gruppo di controllo che hanno visitato il sito di Travelstart e generato una conversione e lo ha confrontato con il comportamento del gruppo di trattamento di utenti che avevano visualizzato gli annunci display. Questo esperimento sull'aumento delle conversioni ha confermato che gli annunci di remarketing dinamico hanno generato aumenti incrementali: 20,7% in più di visitatori del sito, aumento del 24,9% delle visualizzazioni di pagina, 5,4% in più di conversioni e incremento del 10,6% del valore delle conversioni.

Alla luce di questi risultati dell'esperimento, che dimostravano l'efficacia dell'attività di remarketing, Travelstart ha deciso di ampliare la sua attività di remarketing dinamico con Google in tre mercati chiave (Nigeria, Kenya ed Egitto) e ha adottato la metrica "customer lifetime value" per migliorare l'efficacia delle sue campagne di remarketing dinamico.

"In qualità di agenzia viaggi online, concentriamo i nostri obiettivi di marketing sui canali che generano conversioni in modo più evidente", osserva Thomas Kutama, Responsabile del performance marketing di Travelstart. "È difficile convalidare l'attività di canalizzazione iniziale se non siamo in grado di dimostrare che contribuisce alle vendite. Abbiamo utilizzato gli esperimenti sull'aumento delle conversioni per avere una conferma del ruolo della pubblicità display e i risultati hanno superato di gran lunga le nostre ipotesi sull'importanza dei canali di conversione non diretti a supporto delle vendite online. Ora ci sentiamo più sicuri nel decidere di aumentare la nostra attività nel campo della pubblicità display e attendiamo impazientemente di conoscere il valore che apporterà".

I segmenti di pubblico simili con gli annunci display dinamici incrementano le vendite e il ROI per ZOOT