Cos’è l’advertising e cosa significa oggi per chi si occupa di web marketing

Agosto 2019 Raccolte

Advertising deriva dal verbo to advertise, ovvero promuovere, far sapere. Anche la sua traduzione in italiano, pubblicità, si rifà al concetto di pubblicare, dunque al rendere noto un messaggio. A fronte di un investimento mirato, l’advertising permette di veicolare contenuti in diversi formati e su diversi canali, a seconda del pubblico che si è scelto di raggiungere. Utilizzare questa forma di comunicazione permette alle aziende di ottimizzare gli investimenti e di misurarne l'impatto effettivo. A patto che sia la creatività il vero motore che farà leva sull’interesse delle persone.

Preferisci il canale pubblicitario più adatto per il tuo obiettivo

Fare advertising significa partire dai dati relativi al target per progettare un’esperienza utente interessante, utile e possibilmente non invasiva. App, mobile, rete di ricerca, tecnologia emergente, video: parti dagli insight sull’audience per capire dove e come quest’ultima interagisce con i brand e quali sono i suoi canali di accesso alle informazioni. Questo ti permetterà di raccontare storie online davvero pertinenti riguardo la tua azienda e usare gli strumenti e le piattaforme più efficaci per promuoverle in modo più mirato e sofisticato.

Alcuni dati interessanti

  • 3. Come i principi essenziali che i publisher devono conoscere riguardo cosa fare e non fare con i formati degli annunci pubblicitari per ottenere risultati soddisfacenti.
  • 5. I segreti per coinvolgere il pubblico con il video advertising
  • 82%. È il numero degli acquirenti più propenso ad acquistare se il materiale promozionale è nella propria lingua.
Think with Innovators: YouTube Edition. Paola Saggese, Media Director Southern Europe e CEE in Unilever