L’arte del Coaching nell’era digitale

Paola Marazzini Marzo 2019 Tecnologia, Raccolte

Velocità del cambiamento, esigenza di flessibilità, crescente incertezza e iperconnessione sono elementi sfidanti per imprese e capitale umano. In questo scenario, il Coaching ha un obiettivo chiaro: accompagnare le persone nelle trasformazioni tecnologiche, per prepararsi al futuro e innovare. Ecco a voi il racconto di Paola Marazzini, Director Agency & Strategic Partnerships di Google Italia.

Le imprese di ogni dimensione sono oggi alle prese con i profondi effetti delle trasformazioni tecnologiche. La velocità del cambiamento, la flessibilità richiesta per far fronte alla crescente incertezza, l’iperconnessione e la globalizzazione del business comportano sfide crescenti per le organizzazioni e per le persone in generale.

La tecnologia cambia l’ecosistema in cui operano le organizzazioni ma allo stesso tempo si mette al servizio di chi svolge il proprio lavoro, il cui contributo resta prezioso ed insostituibile. Consente infatti crescenti interazioni capaci di valorizzare l’intelligenza, la creatività e la progettualità delle persone. Lo stesso lavoro dei Coach aziendali può avvalersi degli strumenti digitali, dalla comunicazione da remoto all'uso dell'intelligenza artificiale, accelerando i processi di creatività e apprendimento.

Coaching e mondo digitale: due chiavi di lettura

Parlare di digitalizzazione e coaching è un tema molto ampio che può essere visto da diverse prospettive. È importante analizzarne almeno due: da un lato la questione più generale sull’importanza del coaching e dall’altro come il digitale può favorire questo lavoro innescando la trasformazione aziendale.

La prima è più ontologica e cioè in un mondo che va verso un’integrazione sempre più fluida del digitale nella nostra realtà, come deve cambiare l’approccio al coaching e come questo lavoro può sostenere le persone e le aziende?

Il nostro lavoro e il modo in cui lavoriamo e comunichiamo sono cambiati ed è fondamentale ricordare che a gestire questa trasformazione sono prima di tutto le persone. Il primo fattore dell'innovazione tecnologica è infatti la trasformazione culturale prima che digitale, a fare la differenza è ancora la valorizzazione delle persone e di chi facilita e promuove ogni giorno lo spirito di leadership.


Pertanto si rende sempre più necessario un supporto a vantaggio di coloro che, siano essi  imprenditori, manager o dipendenti, devono interpretare e realizzare questo cambiamento. Mettere a disposizione percorsi di Coaching è una soluzione che non solo resta importante, ma soprattutto permette di trasformare la trasformazione in opportunità.

La seconda prospettiva è più tecnica e cioè: come cambia il lavoro di un Coach Professionista nel mondo digitale?

La presenza del “virtuale” nelle nostre professioni è in espansione e legata alla necessità di far collaborare team composti da persone che spesso non lavorano nello stesso ufficio e talvolta nemmeno nello stesso continente. Email, documenti condivisi in cloud accessibili in contemporanea da diverse postazioni e l’utilizzo di videoconferenze per effettuare riunioni tra persone distanti sono strumenti che ormai fanno parte della comunicazione quotidiana di molte aziende.

Nel mondo della digitalizzazione anche il lavoro del Coach cambia e può avvalersi di questi stessi strumenti nella convinzione che nell’era dell’ Artificial Intelligence, le risorse umane resteranno l’elemento che segnerà la differenza  e il lavoro dei professionisti di questa disciplina insostituibile.


La presenza del digitale non si sostituisce al confronto di persona bensì lo arricchisce, offrendo maggiori possibilità di confrontarsi da remoto. Resta fondamentale la necessità di padroneggiare gli strumenti digitali, che usati in modo adeguato aprono nuove possibilità alla relazione di coaching, con conseguenze positive per la comunicazione che potranno trasmettersi all’intera organizzazione.

Guardare al futuro dietro l’angolo

Il Coaching guarda oltre il presente, lavorando su basi già solide per sviluppare il talento individuale e fornire gli strumenti per continuare a coltivarlo nel futuro.

In questo contesto il Coaching sarà sempre più necessario per supportare le persone e le aziende in questa epoca di  grande complessità e velocità di cambiamento. Lo sviluppo delle tecnologie consente di abbattere vincoli logistici e permette di ampliare le opportunità di connessione, per abilitare quella trasformazione culturale che è la premessa per l’innovazione tecnologica e la crescita delle aziende.

Capitolo 4: Registrazione