Superare le barriere per una strategia mobile vincente

Ottobre 2018 Mobile

Nonostante l'utilizzo dei dispositivi mobili sia in forte aumento in tutto il mondo, in termini di conversioni generate i siti per questo tipo di dispositivi sono ancora in ritardo rispetto alle loro controparti desktop. Per meglio comprendere i fattori che ostacolano le prestazioni dei siti per dispositivi mobili, abbiamo intervistato oltre seicento aziende in Europa, Medio Oriente e Africa per scoprire in che modo questi ultimi rientrano nella loro strategia.

Gli smartphone sono oggi parte integrante di molti dei compiti e delle attività a cui ci dedichiamo quotidianamente. Che si tratti di tenersi al passo con il lavoro, informarsi sugli ultimi spettacoli, trovare un posto dove mangiare o persino acquistare ciò di cui abbiamo bisogno, per prima cosa facciamo spesso ricorso allo schermo del nostro telefono.

Nonostante ciò, molti brand hanno difficoltà a fornire agli utenti sui dispositivi mobili le esperienze che si aspettano, generando tassi di conversione ancora inferiori rispetto ai computer tradizionali. Con una posta in gioco così alta per brand e consumatori, abbiamo condotto un sondaggio in tutta l'area EMEA che esamina gli ostacoli che impediscono alle aziende di avere successo su questa importante piattaforma.

L'importanza dei dispositivi mobili

In primo luogo, volevamo comprendere se l'assenza di progressi sui dispositivi mobili indicasse semplicemente che i brand sottovalutavano il canale. Abbiamo intervistato 637 professionisti del marketing e dello sviluppo web di tutta l'area EMEA. Il 93% di loro dichiara di considerare il proprio sito mobile fondamentale o importante per raggiungere il successo, mentre il 75% afferma lo stesso riguardo alla propria app per smartphone.

Se il problema non è dunque che si sottovaluta l'importanza dei dispositivi mobili, non sarà allora che i brand stanno sopravvalutando la qualità dell'esperienza che offrono? Quasi il 75% degli intervistati ha valutato l'usabilità del proprio sito per dispositivi mobili con un punteggio di 7+ su 10, e solo il 20% è disposto a riconoscere che il proprio sito per desktop offre funzionalità di prima qualità. Di fatto, oltre l'80% dei brand ritiene di garantire una velocità e un'esperienza utente uguali o superiori rispetto alla concorrenza.

Gli ostacoli al progresso

Circa il 50% dei brand afferma che i dispositivi mobili sono una priorità strategica, ma tuttavia vi sono ancora ostacoli alla crescita in questo ambito. Il problema più menzionato ha a che vedere con gli effetti delle vecchie tecnologie, con il 31% degli intervistati che sostiene che le sue iniziative sono limitate dai sistemi preesistenti. Oltre a questo, i brand italiani danno la colpa anche alla mancanza di tempo (26%) e alla mancanza di progettisti esperti in esperienza utente (26%).

Top-3 barriers to building better mobile sites in Italy

Un'utile soluzione a portata di mano

Con così tanti brand che incontrano difficoltà a soddisfare le aspettative degli utenti in termini di velocità e usabilità, è chiaramente necessario passare all'azione. Ed è qui che una tecnologia come Accelerated Mobile Pages (AMP) può davvero risultare utile. Caratterizzate da una codifica semplice e da un'esecuzione rapida, le pagine AMP possono essere infatti operative in appena due giorni e caricate quasi istantaneamente anche con una connessione 3G. In seguito all'adozione della tecnologia AMP, diversi brand quali Telefonica e Delivery Hero hanno potuto registrare una riduzione di ben quattro secondi, in alcuni casi, nei tempi di caricamento dei loro siti, con un conseguente significativo incremento del tasso di conversione.

Ulteriori informazioni sulle pagine AMP sono disponibili alla pagina ampproject.com.

Capitolo 4: Registrazione