Turismo post-covid: come usare il digitale per prepararsi al futuro

Furio Gianforme / Febbraio 2021

La pandemia di coronavirus ha messo, e sta ancora mettendo, a dura prova diversi settori in tutto il mondo. Uno di quelli più colpiti è il settore turistico che, solo in Italia, ha registrato una diminuzione delle presenze del 55% rispetto all'anno precedente e una conseguente importante perdita di ricavi.

Con il blocco degli spostamenti, il mercato alberghiero ha dovuto completamente fermarsi nel 2020 da marzo fino a maggio e la ripresa del turismo interno a partire da giugno non è stata sufficiente per recuperare le perdite.

Con il Paese diviso in zone in base a diversi livelli di restrizioni, le persone continuano a chiedersi quando saremo di nuovo in grado di viaggiare come prima.

Come cambiano le esigenze dei viaggiatori

Nel 2020 le ricerche di viaggi hanno visto una forte contrazione, con dinamiche differenti tra continenti. Nonostante le differenze tra le diverse zone, possiamo identificare tre cambiamenti nel comportamento e nelle esigenze dei viaggiatori.

1. Cambia la tipologia di destinazione.

Chi viaggia cerca nuovi tipi di destinazioni e predilige i viaggi domestici.

Esigenze-viaggiatori.png

2. Cambia il modo di viaggiare.

Le persone utilizzano mezzi di trasporto e scelgono accommodation diversi dai soliti. Ad esempio, le ricerche per le case vacanze sono cresciute del 29% rispetto all’anno precedente in controtendenza con il settore1.


3. Cambiano le priorità

Chi viaggia cerca soluzioni flessibili e rimborsabili e certezze su sicurezza e salute, più di ogni altra cosa. Nel 2020 abbiamo visto un aumento delle ricerche per “sanificazione alberghi” , “distanziamento sui treni” e “rimborso viaggi”2.

Lo stato del settore turistico

L’evoluzione della pandemia e delle restrizioni si riflette ancora in tempo reale sull’andamento delle ricerche sui viaggi in Europa, Italia compresa.

Siamo ancora nel pieno della pandemia e non ci sorprende che al momento l’interesse di ricerca per l’Italia sia calato dal 50% al 75% rispetto all’anno precedente.

Interesse-ricerca-Italia.jpg

Con le numerose restrizioni ai viaggi, la maggior parte delle ricerche sono generate in Italia e non dall’estero. Le regioni con maggior interesse di ricerca all’estero sono state Veneto, Trentino, Lazio e Friuli-Venezia Giulia3.

Mappa-interesse-ricerca-Italia.jpg

Per rimanere aggiornato sugli interessi di ricerca verso l’Italia e specifiche aree puoi consultare il nostro strumento senza costi Hotel Insights.

Come il turismo può prepararsi alla ripartenza

L’Osservatorio Innovazione Digitale nel Turismo della School of Management del Politecnico di Milano ha analizzato i trend rilevanti per il settore del turismo in Italia nel 2020 e ha identificato che, pur nel contesto di un drammatico calo del 60% rispetto all’anno precedente, si sia evidenziata una crescita del peso del canale di prenotazione diretto, soprattutto in digitale4.

Cresce anche l’interesse da parte delle strutture di rendere l’esperienza dei propri clienti sempre più digitale mettendo a disposizione strumenti come le opzioni di pagamento da mobile o da remoto, il check-in online o da mobile e chat o assistente virtuale per fornire assistenza5.

Ecco tre aspetti legati alle opportunità del digitale su cui le imprese turistiche possono lavorare ora per essere più preparati per quando torneremo a viaggiare.

1. Migliorare la presenza online per quando i turisti ti cercheranno

I viaggiatori effettuano ricerche online prima di prenotare un viaggio. Per le strutture turistiche è quindi importante essere presenti, facili da trovare e distinguersi dagli altri.

Il primo passo è essere presenti su Google attraverso una scheda Google My Business, così quando i viaggiatori cercano il tuo hotel su Ricerca Google o Maps, nei risultati di ricerca appare un pannello informativo sul tuo hotel, contenente i dati per contattarti, le recensioni, le foto e molto altro. Puoi entrare in contatto con i tuoi ospiti rispondendo alle recensioni e alle richieste dei potenziali clienti.

Più del 70% dei consumatori afferma di sentirsi più a suo agio quando si rivolge a un’attività che ha ricevuto recensioni positive6. Un buon modo, quindi, per distinguersi dalla concorrenza è quello di mettere in evidenza le recensioni e invogliare gli ospiti a lasciare il loro feedback.

2. Offrire un’esperienza a 5 stelle sul proprio sito

Negli ultimi mesi, le persone hanno usato internet più che mai per cercare informazioni, intrattenersi e fare acquisti e sono diventate esigenti rispetto alla loro esperienza online. Ci sono molti modi per migliorare il percorso di prenotazione, dalla prima visita della home page all’email di conferma di prenotazione.

In home page, puoi mettere in risalto un chiaro invito all’azione, come la ricerca di disponibilità. Fai in modo che la ricerca delle camere sia facile, intuitiva e supportata da chiare informazioni sulle diverse opzioni e immagini di alta qualità ottimizzate per il web.

Semplifica il processo di prenotazione ricapitolando le scelte fatte dall'utente e offri la possibilità di modificarle. Oltre a fornire una conferma chiara, puoi aggiungere informazioni di cui potrebbero avere bisogno gli ospiti per aiutarli a prepararsi per il soggiorno.

La velocità è un fattore fondamentale ed è in grado di influenzare le decisioni dei potenziali ospiti che visitano il tuo sito.

Quando l'obiettivo è attrarre ospiti da tutto il mondo, è importante tenere presente come variano la lingua e la cultura da un Paese all'altro e che fattori come il metodo di pagamento possono incidere sulla scelta della sistemazione.

Dalle prime impressioni alla prenotazione, la velocità è un fattore fondamentale ed è in grado di influenzare le decisioni dei potenziali ospiti che visitano il tuo sito. Se il tuo sito e le pagine impiegano molto tempo a caricarsi, è probabile che gli utenti abbandonino ciò che stavano facendo dopo aver visto una sola pagina. L'utilizzo del nostro strumento Test My Site può aiutarti a valutare la velocità attuale del tuo sito web e fornirti consigli su come migliorare l'esperienza sul sito per dispositivi mobili.

3. Intercettare potenziali ospiti partendo dai dati

Il marketing digitale offre diverse opportunità per promuovere il tuo sito e attrarre più visitatori. Puoi lavorare sull’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) e pianificare campagne pubblicitarie su Ricerca Google o Display.

In un momento incerto come questo, in cui la domanda e le esigenze dei consumatori cambiano costantemente, costruisci la tua strategia sui dati. Puoi seguire le oscillazioni della domanda su Hotel Insights per ottimizzare le tue campagne investendo maggiormente nelle aree dove c’è maggiore interesse verso la tua struttura.

Puoi, inoltre, consolidare la tua presenza sui Social Media per coinvolgere potenziali ospiti pubblicando contenuti interessanti e creando una community. Per comunicare offerte speciali e notizie ai clienti potenziali o coinvolgere nuovamente gli ospiti che hanno già soggiornato presso la tua proprietà puoi utilizzare l’Email Marketing.

Lezioni dal 2008: come adattarsi al comportamento dei consumatori in continua evoluzione durante i periodi di crisi