App: adattarsi per avere successo nella nuova normalità

Marcin Karnowski, Katja Strelcova / Gennaio 2021

Durante la pandemia abbiamo assistito a un aumento considerevole dell’utilizzo di app da parte dei consumatori. Ora l'utente medio trascorre più di tre ore al giorno sulle app, secondo la recente ricerca di App Annie, un'azienda che si occupa di analisi e dati sui dispositivi mobili. Ormai, utilizzare un'app per partecipare a una videochiamata, eseguire la scansione di un QR code o ordinare la spesa è diventata pratica comune.

Le app consentono alle aziende di offrire esperienze utente più fluide, rapide e personalizzate. Durante quest'anno così particolare, le app sono diventate anche una piattaforma importantissima, con cui i brand possono adattarsi rapidamente alle dinamiche del mercato in costante evoluzione.

Google ne ha parlato con team che hanno sviluppato app che, contrariamente alle aspettative, sono riuscite a prosperare quest'anno. Le loro storie ed esperienze contengono suggerimenti molto utili per i professionisti del marketing, che possono aiutarli a capire come adattarsi rapidamente ai bisogni dei clienti in questo periodo turbolento.

Bolt: reinventarsi per raggiungere il pubblico

App per chiamare mezzi di trasporto privati, Estonia

"Avevamo raggiunto cifre da record e poi, nel giro di due settimane, è iniziato il lockdown in quasi tutte le città europee", racconta Martin Villig, cofondatore e Vicepresidente per la sostenibilità di Bolt.

All'improvviso, i clienti erano bloccati in casa. Bolt ha reagito lanciando un'offerta completamente nuova, la consegna a domicilio della spesa.

In dieci giorni, la nuova versione dell'app era già in grado di offrire il nuovo servizio di consegna della spesa in modalità contactless, in collaborazione con le maggiori catene di supermercati dei paesi baltici. La nuova offerta si aggiungeva al servizio di consegna per ristoranti già presente in Bolt. "In questo modo abbiamo potuto offrire più corse e opportunità di guadagno ai nostri driver", conclude Villig.

Bolt si è mossa rapidamente anche per accelerare il lancio del suo servizio di scooter elettrici. Questa nuova offerta rispondeva alla necessità delle città, che all'improvviso dovevano offrire ai propri residenti nuovi modi per spostarsi. Per gli utenti, il servizio di scooter rappresentava un'alternativa sicura all'affollamento dei mezzi pubblici.

Cosa abbiamo imparato: in questi tempi di incertezza, Bolt ha cambiato completamente strategia, trovando nuove opportunità da sfruttare e approfittandone rapidamente.

Starling Bank: adattare la strategia di prodotto alle nuove priorità

App di servizi bancari digitali innovativi, Regno Unito.

In quanto banca orientata al cliente, Starling si è mossa subito per ampliare ulteriormente la propria offerta di soluzioni bancarie digitali durante il lockdown. I consumatori avevano un problema: gli assegni. La soluzione? Un nuovo servizio di scansione degli assegni che consentisse agli utenti di depositare fondi senza uscire di casa.

Inoltre, la banca ha accelerato il lancio di Connected, una carta di debito aggiuntiva che i clienti anziani o più fragili possono dare a un amico o un vicino per pagare la spesa mentre loro rimangono in casa.

“In Starling, abbiamo adattato la nostra strategia e i nostri prodotti ai nuovi bisogni dei clienti in questi tempi così particolari", spiega Maria Milenkova, senior acquisition manager.

Cosa abbiamo imparato: adattandosi ai nuovi e pressanti bisogni dei clienti, l'azienda è riuscita a rendersi utile e, contemporaneamente, ad aumentare la fedeltà a lungo termine e il passaparola, due risorse molto preziose.

Illustrazione di uno smartphone con uno screenshot contenente testo e informazioni sulla carta Connected di Starling Bank, su uno sfondo bianco.

Muzmatch: rapida innovazione per servire i clienti in nuovi modi

App gratuita di incontri e contatti matrimoniali per musulmani più utilizzata al mondo, Regno Unito

Per il fondatore e CEO di Muzmatch, Shahzad Younas, non era la prima volta che si trovava a dover prendere delle decisioni in fretta. Lo sviluppatore di app autodidatta ha avviato la propria attività da casa, nel lontano 2012.

"Durante la pandemia, una delle nostre priorità era aiutare i nostri utenti a stringere legami personali senza incontrarsi dal vivo", racconta Younas.

In tempi da record, lui e il suo team hanno creato, sviluppato e lanciato una funzionalità di chat video in-app che consente alle persone affini di incontrarsi virtualmente in un ambiente sicuro e controllato.

"I nostri utenti si stanno abituando alla realtà in cui viviamo", continua Younas. "Nessuno sa per quanto tempo andrà avanti questa situazione, per cui quando una persona trova la sua anima gemella, vuole conoscerla subito."

Cosa abbiamo imparato: mai perdere di vista le proprie origini e la propria missione. Inoltre bisogna muoversi in fretta, altrimenti si rischia di farsi battere sul tempo da qualcun altro.

Due smartphone su uno sfondo bianco che mostrano un uomo e una donna mentre utilizzano l'app Muzmatch per fare una videochiamata. L'uomo rappresentato su uno degli smartphone sorride. La donna sullo schermo dell'altro smartphone sorride e indossa un velo

Bending Spoons: stringere partnership al servizio del bene comune

Sviluppatore di app, Italia

Bending Spoons progetta e sviluppa un'ampia gamma di app di foto, video e fitness e salute utilizzate da centinaia di migliaia di utenti ogni giorno. All'inizio della pandemia, il team dell'azienda ha deciso di dedicare tempo e risorse a collaborare con il governo italiano per sviluppare Immuni, un'app di tracciamento dei contatti COVID-19. "È come essere un dottore su un aereo quando una persona si sente male", dice Valerio Volpe, head of user acquisition. "L'unica cosa giusta da fare è offrire il proprio aiuto."

Il processo di sviluppo di questa complessa app ha infuso un forte senso di motivazione e una grande passione nei membri del team. Si sono resi conto del potenziale impatto che potevano generare sulla vita di milioni di persone durante un momento difficile. Il team ha lavorato durissimo per mesi per poter offrire un prodotto efficace il più velocemente possibile.

"Questa esperienza ci ha ricordato quanto sia importante perseguire obiettivi stimolanti, cosa che abbiamo sempre cercato di fare con i nostri prodotti", conclude Volpe.

Cosa abbiamo imparato: avvia nuove collaborazioni e nuovi progetti. In questo modo puoi ampliare il tuo pubblico, motivare il tuo team e avere un impatto immenso sulla vita delle persone.

Illustrazione di uno smartphone con screenshot dell'app italiana Immuni, su uno sfondo bianco.

Waze: creare funzionalità utili a partire dai dati sugli utenti

App di navigazione gestita in crowdsourcing, Israele

Quando il mondo si è improvvisamente fermato, il team anticrisi interno di Waze ha iniziato una stretta collaborazione con la sua community di utenti, che l'ha portato a fare delle scoperte inaspettate.

Molti utenti non facevano più i pendolari, ma continuavano a realizzare spostamenti indispensabili verso luoghi come i centri per i tamponi in modalità drive-in e i banchi alimentari. Waze ha collaborato con i suoi editor volontari delle mappe e ha segnato questi luoghi sulle sue mappe per aiutare tutta la community.

Inoltre, Waze ha notato un aumento della domanda di ritiro all'esterno e drive-in. "Alla luce di questo dato, abbiamo lanciato una nuova funzionalità che consente alle attività che offrono questi servizi di utilizzare i badge per i luoghi sulla mappa in modo che i conducenti possano trovarli facilmente", spiega Kosta Mogilevych, head of paid media di Waze (che è di proprietà di Google).

Cosa abbiamo imparato: ascolta sempre i tuoi utenti, possono darti idee per creare nuove funzionalità utili. Alla fine, aiutare gli utenti si traduce sempre in un aumento della fedeltà al brand.

Lezioni di marketing per avere successo in futuro con la tua app

Durante la pandemia, abbiamo assistito ad alcuni interessanti esempi di aziende che si sono reinventate e adattate per uscire dalla crisi.

Altre imprese possono prendere spunto dalle loro storie per prepararsi per il futuro e andare incontro alle necessità dei clienti in questi tempi di cambiamento. Ecco alcuni principi da tenere ben presenti:

  1. Agilità: durante la pandemia, sempre più persone si connettono a Internet o utilizzano un'app. L'adozione del digitale ha compiuto un gigantesco balzo in avanti. Le attività devono essere pronte e disposte a ridefinire le loro priorità e riassegnare le risorse rapidamente. I clienti si aspettano una risposta e la tua azienda non può essere da meno.
  2. Innovazione: adattati ai bisogni emergenti degli utenti lanciando prodotti e servizi completamente nuovi all'interno delle tue app. Rifletti su come la tua app possa soddisfare le esigenze dei clienti e migliorare le loro vite. Le app sono l'ideale per offrire un'esperienza utente semplice e fluida che convinca i clienti a continuare a utilizzarle.
  3. Apertura mentale: spingiti oltre i confini della tua attività tradizionale e valuta la possibilità di collaborare con altre aziende e organizzazioni per creare valore. In questo modo, il tuo team si sentirà più motivato, nasceranno nuove idee originali e sarete in grado di raggiungere nuovi segmenti di pubblico.

Per leggere le storie di altre app di successo e informazioni strategiche, consulta la nostra serie App Masters on demand.

Marcin Karnowski

Marcin Karnowski

Director, SMB Marketing, EMEA
Katja Strelcova

Katja Strelcova

Product Marketing Manager, Apps, EMEA